Connettiti con noi

Calciomercato

Calciomercato Sampdoria, smantellare e ricostruire: il rischio è alto

Pubblicato

su

Calciomercato Sampdoria, al netto del tecnico che prenderà il posto di Claudio Ranieri l’obiettivo della dirigenza blucerchiata è chiaro: tutti i rischi

Le rivoluzioni, alla Sampdoria, non sono mai un sintomo positivo. Una minima rivoluzione era iniziata con l’arrivo di Eusebio Di Francesco sulla panchina blucerchiata (in fatto di sistema di gioco, mai assimilato) e la squadra ha collezionato sconfitte su sconfitte fino ad arrivare all’esonero del tecnico. Una grande rivoluzione, come quella che si prospetta nel mercato estivo, potrebbe essere fatale.

Il problema non è tanto il numero delle cessioni che la Sampdoria sembra orientata a realizzare per raggiungere la quota plusvalenza desiderata (intorno ai 28 milioni di euro). Il vero punto dolente è rappresentato da come verranno sostituiti i singoli calciatori. Il rischio è duplice: inanellare una serie di sconfitte, arrivare all’ennesimo esonero del tecnico (un film già visto) e magari dover intervenire pesantemente sul mercato a gennaio.

Advertisement
Advertisement

News

Advertisement