Caprari modesto: «Non è stata la mia miglior partita»

Caprari commenta Sampdoria-Bologna: «Era importante tornare a vincere. Non è stata la mia miglior partita, ma grazie ai tifosi per gli applausi»

Grande mattatore di Sampdoria-Bologna è stato senza dubbio – insieme a Fabio Quagliarella – Gianluca Caprari, assoluto protagonista nell’ora di gioco in cui è stato in campo e autore di due pregevoli assist: «Abbiamo fatto quello che ci ha chiesto il mister, andare a prenderli alti e fare gol, siamo stati abili a segnare. Dopo il loro pareggio abbiamo reagito bene, non siamo andati mai in difficoltà. Era importante tornare a vincere, era il nostro obiettivo principale e lo abbiamo fatto. Quagliarella? Fabio ha abituato tutti molto bene, non lo dico io ma i numeri e quello che fa in campo».

Quella di oggi è senza dubbio stata una delle migliori partite di Caprari con la maglia della Sampdoria: «Non la migliore – prosegue l’attaccante –, forse con la Fiorentina è stata la migliore. Gli applausi comunque fanno piacere, un calciatore ne vorrebbe sempre. Sono uscito prima, ma sto bene. Il pericolo era che dopo il loro pareggio potessimo calare, ma siamo stati bravi e lucidi a trovare subito i due gol a fine primo tempo». La prossima partita di campionato vedrà i blucerchiati fare visita alla Lazio: «Giocare all'”Olimpico è sempre difficile, specialmente con la Lazio che è una grande squadra. Dovremo giocare come sempre, non sarà facile ma ci proveremo. Prima abbiamo la Coppa Italia, cercheremo di onorala perché sarebbe un successo arrivare fino in fondo – conclude il numero 17 doriano –, cercheremo di fare il nostro dovere».

Articolo precedente
quagliarella sampdoriaQuagliarella sollevato: «Potevamo sbagliare anche questa»
Prossimo articolo
praet sampdoriaPraet non pone limiti: «Puntiamo più in alto possibile»