Cessione Samp, arriva la controfferta di Vialli

gianluca vialli
© foto www.imagephotoagency.it

Vialli non molla la Sampdoria: ieri durante un incontro a Milano è arrivato il rilancio dopo l’offerta di Aquilor Capital

La controproposta di Gianluca Vialli dopo l’offerta di Aquilor Capital per l’acquisto della Sampdoria non si è fatta attendere. La scorsa settimana il fondo inglese è balzato saldamente in testa al gruppetto di pretendenti per la società di Corte Lambruschini con un’offerta che ha catturato, per la prima volta, l’attenzione del presidente doriano Massimo Ferrero: 120 milioni più eventuali bonus, fino a salire a 130 milioni. Cifra importante e che per la prima volta si è avvicinata alla richiesta del Viperetta – 140 milioni circa.

L’unico spiraglio, per i tifosi blucerchiati che desiderano invece vedere Vialli sedersi sul trono blucerchiato, consisteva nella richiesta di qualche giorno, da parte dell’ex centravanti, per valutare se fosse il caso o meno di presentare una contro-proposta. Ebbene, le ore di riflessione e di confronto con gli altri imprenditori da lui rappresentati – Jamie Dinan, Alex Knaster, Fausto Zanetton – hanno portato ad un rilancio. Secondo Il Corriere dello Sport ieri sarebbe andato in scena un incontro vicino Milano nel quale Vialli avrebbe presentato all’advisor della Sampdoria, Mediobanca, una nuova offerta – della quale, per il momento, non si conoscono i dettagli economici. La valutazione di questa seconda proposta starà naturalmente a Ferrero, ma Vialli non molla: la corsa alla Sampdoria è ancora aperta.