Cessione Samp, nuovi bilanci nella hall dell’hotel Savoia

Dinan,Vialli, Knaster, cessione, Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Il gruppo Vialli analizza i bilanci della Sampdoria tra le mura dell’hotel Savoia. Passi avanti verso la cessione

La due giorni genovese della cordata rappresentata da Gianluca Vialli non è stata improduttiva. Il gruppo, che ha diversi interessi sul territorio, ha avuto modo di fare un sopralluogo allo stadio “Ferraris”, al centro sportivo “Mugnaini” e alla residenza dell’Academy blucerchiata. La visita, terminata ieri con le parole di speranza di Jamie Dinan, ha prodotto anche una nuova due diligence – che verrà completata in tempi rapidi -, aggiornata al 31 luglio. Tra le mura dell’hotel Savoia, dove il gruppo alloggiava, si è tenuta una riunione tra i legali dello studio Cms, tra i quali Paolo Scarduelli, esperti della Ernst&Young e il direttore operativo della Sampdoria Alberto Bosco. Sul tavolo i bilanci del club, ma anche le strategie e i passi successivi da fare.

Come puntualizza Il Secolo XIX, il gruppo rappresentato da Vialli non ha incontrato il presidente Massimo Ferrero e la posizione del numero uno doriano non cambia: CalcioInvest deve ancora chiarire alcuni punti sostanziali della trattativa prima di poter arrivare al closing. Resta la differenza economica tra domanda e offerta, il pagamento immediato e non dilazionato di alcuni bonus legati alla cessione dei giocatori, il riconoscimento dei dividendi dei bilanci chiusi in attivo e gli stipendi passati. Le prime bozze del contratto dovrebbero arrivare dagli Stati Uniti nelle prossime ore, nel frattempo la Sampdoria continua con il suo programma di attività, incluso il Consiglio di Amministrazione odierno nel quale la cessione del club non è argomento all’ordine del giorno. Le parti si avvicinano, ma mancano 32 giorni alla scadenza dell’esclusiva con il gruppo Vialli.