Cessione Samp, sprint finale: due fondi aiutano il gruppo Vialli?

Dinan,Vialli, Knaster, cessione, Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

La cessione della Sampdoria allo sprint finale: due nuovi fondi aiutano il gruppo Vialli ad alzare l’offerta?

Non resta più molto tempo per sperare ancora in un passaggio di mano della Sampdoria dalla Holding Max di Massimo Ferrero alla CalcioInvest LLC, cordata di investitori capitanata dall’ex bomber blucerchiato Gianluca Vialli (che a fine agosto ha anche fatto visita a Genova per valutare di persona le strutture del club). La lettera d’intenti firmata da entrambe le parti, infatti, ha validità fino al 30 settembre, data entro la quale sarà perciò necessario colmare quel gap economico che ancora rimane tra domanda e offerta e arrivare finalmente dopo mesi a una chiusura delle trattative.

Attualmente, ballano circa 15 milioni di euro tra le richieste di Ferrero e la proposta del gruppo Vialli: una distanza che, secondo quanto svelato da Telenord, potrebbe portare all’entrata in scena di due nuovi fondi d’investimento, che interverrebbero esclusivamente per completare questo sprint finale e giungere al tanto atteso closing. Dinan e soci hanno fatto le proprie valutazioni e non sembrano volersi muovere di un euro rispetto all’offerta già messa sul piatto, così come il Viperetta non è intenzionato ad abbassare minimamente le proprie pretese. L’unica soluzione, a questo punto, sembra un intervento esterno da parte di terzi, anche se per il momento i nomi dei possibili nuovi investitori restano sconosciuti.