Da Schick a Lautaro: tutti i nomi per l’attacco

schick attacco
© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria a gennaio cambierà in attacco, i nomi sul tavolo sono al momento quattro: dai ritorni di Schick ed Éder a Lautaro e Sansone

Uno dei problemi principali della Sampdoria vista in questa prima parte di campionato è senza dubbio l’attacco: se Gregoire Defrel e Fabio Quagliarella hanno per il momento fatto il loro – pur con i continui problemi di natura fisica del centravanti francese -, non può dirsi lo stesso di Gianluca Caprari e, soprattutto di Dawid Kownacki. Se per il classe ’93 di scuola Roma il problema può essere imputato principalmente al fatto che la posizione di attaccante non è quella a lui più congeniale in questo modulo, per quanto riguarda il polacco si tratta invece di una crisi più profonda, riguardo la quale si è confessato lo stesso Kownacki, affermando che a gennaio le cose potrebbero cambiare con un prestito per trovare nuovi stimoli, almeno fino a giugno.

Se le cose dovessero andare così, la Sampdoria avrebbe assoluto bisogno di un altro attaccante, un centravanti già pronto e capace di fare la differenza in Serie A. Ecco perché, secondo Il Secolo XIX, la dirigenza blucerchiata – scossa peraltro oggi dalla notizia del sequestro dei beni al presidente Massimo Ferrero – starebbe valutando diverse alternative, fra le quali due ritorni. Il primo nome è infatti quello di Patrik Schick, che a Roma non ha trovato l’ambiente ideale per esprimersi: se i giallorossi dessero l’assenso per un prestito semestrale, la Sampdoria farebbe più di un pensiero ad un attaccante che già conosce gli schemi di Giampaolo e che a Genova tornerebbe probabilmente presto in fiducia. L’ostacolo è però rappresentato dalla volontà dello stesso Schick, che a più riprese ha ribadito di volersi giocare le proprie carte nella Capitale.

Secondo cavallo di ritorno potrebbe essere invece Martins Éder: l’attaccante ex Inter, ora in Cina, aveva recentemente dichiarato che l’unica squadra nella quale sarebbe tornato a giocare volentieri sarebbe stata proprio la Sampdoria, non chiudendo nemmeno la porta ad un possibile ritorno. Certo è che l’arrivo di un attaccante trentaduenne, andato ormai a svernare in un campionato meno competitivo come quello cinese, non entusiasmerebbe certo la piazza. Ecco allora altri due nomi. Il primo, ancora per un prestito semestrale, potrebbe essere Lautaro Martinez. Chiuso da Mauro Icardi all’Inter, El Toro avrebbe bisogno di accumulare minutaggio e gol: i buoni rapporti con i nerazzurri, in questo senso, potrebbero favorire la Sampdoria nell’accaparrarsi il giocatore fino a giugno, ma andrà verificata la volontà, oltre che del tecnico Luciano Spalletti, dello stesso centravanti, che potrebbe vedere il passaggio a Genova come un declassamento.

Infine, un nome che è stato proposto e che potrebbe avvicinarsi molto all’idea di attaccante che ha Marco Giampaolo. Si tratta di Nicola Sansone, attaccante di proprietà del Villarreal, in rotta con il Sottomarino Giallo – solo 3 presenze in campionato e 3 in Europa League da inizio stagione -, proposto da intermediari alla Sampdoria. Per lui i blucerchiati potrebbero anche decidere di spendere – una decina di milioni potrebbero bastare per il cartellino -, ma tutto si deciderà nelle prossime settimane, anche e soprattutto sondando ulteriori piste. Quel che è certo è che, a gennaio, qualcosa in attacco si muoverà.


VUOI RESTARE AGGIORNATO SULLA SAMPDORIA? SCARICA LA NOSTRA APP!

Articolo precedente
jankto sampdoriaJankto delude nel derby: Giampaolo lo mette da parte
Prossimo articolo
ferreroFerrero rischia il posto: la Procura della FIGC apre un fascicolo