Delio, l’uomo dei tre mondi

© foto www.imagephotoagency.it

Sembra incredibile anche solo a dirlo, ma Delio Rossi è abituato a vincere in casa della Juventus. Come molti hanno già riportato, il tecnico riminese ha vinto ben quattro volte in trasferta contro la Juventus; quello su cui magari pochi si sono concentrati è il fatto che Delio Rossi è l’unico ad aver vinto in tre diversi stadi che ospitavano le gare casalinghe della Juventus. Che si tratti del vecchio “Delle Alpi”, del grigio “Olimpico” o del glorioso “Juventus Stadium”, il 52enne allenatore riesce a trionfare comunque.

La prima volta non si scorda mai. 25 aprile 2004: il Lecce arriva al “Delle Alpi” di Torino, con l’intento di trovare punti-salvezza contro i bianconeri dell’ultima stagione di Marcello Lippi. Se la Juventus arrivò terza in quel campionato, i salentini si salvarono con uno straordinario girone di ritorno ed i gol di Javier Chevanton. I giallorossi, andati sotto dopo una rete di Trezeguet, ribaltarono il risultato, riuscendo addirittura ad ottenere un parziale di 4-1: a segno Franceschini, Chevanton e Konan (quest’ultimo due volte). Nel finale, Maresca e Del Piero accorciarono, ma il 4-3 fu fondamentale per il 10° posto finale dei salentini.

Passa il tempo e molte cose cambiano per la Juventus e Delio Rossi: i bianconeri abbandonano il “Delle Alpi” e si trasferiscono allo “Stadio Olimpico”, passando anche per Calciopoli; il secondo va alla Lazio, dove ottiene diversi risultati e vince una Coppa Italia, proprio contro la Samp. Poi, il tecnico romagnolo arriva a Palermo e viola anche il nuovo stadio bianconero: ma non solo una volta, ben due. Il 28 febbraio 2010 il Palermo vince per 2-0 a Torino, con i gol di Miccoli e Budan. Passano solo sette mesi ed il 23 settembre dello stesso anno i siciliani battono ancora la Juventus: un 3-1 secco, con le reti di Pastore, Ilicic e Bovo, parziale sporcato solamente dalla zampata di Iaquinta.

Era passato molto tempo da quella data quando Delio Rossi si è ripresentato domenica in casa della Juventus. Due le differenze; la squadra e lo stadio. Il tecnico è passato alla Sampdoria, i bianconeri si sono trasferiti allo “Juventus Stadium”, catino della fede juventina. Eppure, certe cose non cambiano mai e così l’allenatore si è portato a casa il quarto successo in tre diverse stadi della Juventus, vincendo una partita difficile in inferiorità numerica e dopo lo svantaggio. Per ora, è l’unico ad esserci riuscito; intanto, sicuramente è il migliore.

Articolo precedente
Berardi, la Roma continua a seguirlo
Prossimo articolo
La Reggina favorita per Piovaccari