Diretta/Live – Serie A, Sassuolo-Samp 0-0: un super Viviano regala un punto d’oro

© foto www.imagephotoagency.it

TABELLINO

SASSUOLO-SAMPDORIA 0-0

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini (dal 36′ p.t. Duncan), Magnanelli (C), Pellegrini (dal 31′ s.t. Falcinelli); Berardi, Defrel (dal 30′ p.t. Trotta), Sansone.
Panchina: Pomini, Pegolo; Longhi, Politano, Pierini, Ferrini, Broh, Corbelli, Adjapong.
Allenatore: Eusebio Di Francesco.

Sampdoria (3-4-2-1): Viviano; Diakité, Ranocchia, Cassani; De Silvestri (C), Fernando, Barreto, Dodô; Soriano (dal 13′ s.t. Krsticic), Correa (dal 1′ s.t. Silvestre); Muriel (dal 27′ s.t. Quagliarella).
Panchina: Puggioni, Brignoli; Rodriguez, Pereira, Lazaros, Skrinar.
Allenatore: Vincenzo Montella.

Ammoniti: 17′ p.t. Diakité (Sam), 18 p.t. Dodô (Sam), 21′ p.t. Ranocchia (Sam), 35′ p.t. Cannavaro (Sas), 43′ p.t. Sansone (Sas), 17′ s.t. Pellegrini (Sas), 35′ s.t. Berardi (Sas).
Espulsi: 26′ p.t. Ranocchia (Sam) per doppio giallo.

Arbitro: sig. Mariani di Aprilia.

PARTITA (PREMI F5 O CMD+R PER AGGIORNARE LA PAGINA!)

20.22 – FINISCE 0-0! Una sorta di miracolo, viste le occasioni avute dal Sassuolo e il penalty per Berardi nel finale. Un punto che probabilmente è nelle mani di Viviano, autore di una prestazione straordinaria.

93′ Sansone ci riprova sempre dalla stessa mattonella, ma per l’ennesima volta non c’entra la porta.

90′ Quattro i minuti di recupero.

88′ VIVIANO PARA IL RIGORE! Berardi calcia male il penalty, non angolando troppo la palla. Viviano azzecca l’angolo e salva per l’ennesima volta il risultato, con tanto di urlaccio di incitamento ai suoi tifosi.

87′ RIGORE PER IL SASSUOLO! Ingenuità assoluta di Krsticic, che stende Berardi dopo un paio di dribbling. Con il 25 diretto sul fondo, l’errore del serbo è clamoroso. Giallo per lui.

83′ Viviano disinnesca l’ennesimo pericolo, stavolta su tiro a giro di Sansone. Purtroppo la pressione del Sassuolo non diminuisce.

82′ Quagliarella trova Krsticic al limite dell’area: purtroppo il piede è il destro e il serbo spedisce il pallone in curva.

80′ Principio di rissa tra Berardi e Viviano dopo una palla finita sul fondo. A finire sul taccuino di Mariani è solo l’attaccante del Sassuolo.

76′ Il Sassuolo tenta il tutto per tutto: out Pellegrini, dentro Falcinelli per un 4-2-4 molto offensivo.

72′ Terzo e ultimo cambio in casa Samp: uno stremato Muriel fa spazio a Quagliarella.

70′ Altra occasione Sassuolo: Duncan serve Pellegrini a centro area, che si gira e calcia. Fortuna che il suo destro è debole e centrale per Viviano…

68′ Ancora Viviano protagonista: su cross di Vrsaljko, la difesa blucerchiata lascia da solo Acerbi. Il colpo di testa del difensore emiliano viene neutralizzato in due tempi dal portiere doriano.

63′ Sassuolo un po’ frustrato dal mancato vantaggio. Lo dimostra Pellegrini, ammonito per un brutto fallo a centrocampo su Dodô.

60′ Ormai è Viviano contro tutti: stavolta ci prova Magnanelli dai 30 metri, ma il portiere si tuffa e devia a lato.

57′ Secondo cambio per la Samp: fuori un invisibile Soriano, dentro Krsticic. La fascia di capitano passa a De Silvestri.

56′ Secondo squillo per la Samp: Muriel salta in velocità Cannavaro e si ritrova lateralmente davanti a Consigli. Il suo tiro però viene bloccato dall’estremo difensore di casa.

53′ Sugli sviluppi del corner, cross in mezzo di Vrsaljko per Trotta lasciato solo: l’attaccante cerca il tacco e spreca una clamorosa occasione.

53′ Ancora emiliani in avanti: su cross dalla destra, la palla attraversa l’area e giunge a Peluso, che tenta di concludere a rete in scivolata. Fortunatamente la conclusione è un po’ imprecisa e De Silvestri respinge il pallone in angolo.

52′ Prima occasione per il Sassuolo: Sansone manda in porta Berardi, ma il suo tocco di destro viene respinto da Viviano in uscita.

51′ Per ora il copione della gara non sembra cambiato, anche rafforzato dall’inferiorità numerica degli ospiti: Sassuolo sempre con il pallone tra i piedi, Samp che prova a sfruttare le ripartenze.

19.32 – INIZIA IL SECONDO TEMPO! Sassuolo alla caccia del vantaggio, la Samp prova a resistere all’assalto neroverde. Prima sostituzione per la Samp: fuori Correa, dentro Silvestre per ripristinare la difesa a tre.

19.22 – Magnanelli a fine primo tempo: «Partita tesa? Noi vogliamo vincere e loro non sono in gita».

19.18 – SI CHIUDE IL PRIMO TEMPO! Samp in difficoltà, con una sola conclusione effettuata nello specchio avversario e Ranocchia espulso. Il Sassuolo domina sul piano del palleggio, ma ha creato poche occasioni. Sarà una ripresa difficile.

43′ Altro giallo da parte di Mariani: stavolta la vittima è Sansone, ammonito per simulazione.

42′ Miracoloso Viviano! Su cross in mezzo, la difesa blucerchiata manca l’intervento e permette a Peluso di concludere a rete, ma il portiere doriano tira fuori un grande intervento per tenere lo 0-0.

36′ Sassuolo sfortunato con gli infortuni. Di Francesco è costretto al secondo cambio: out Biondini, dentro l’ex Duncan.

35′ Primo giallo anche in casa Sassuolo: Dodô salta un paio di avversari, poi viene steso da un intervento duro di Cannavaro. Per Mariani è giallo senza dubbi.

32′ Tentativo anche da calcio piazzato per i padroni di casa: Sansone vorrebbe crossare, ma ne esce fuori un tiro che termina la sua corsa di poco alto sulla traversa.

30′ Primo cambio per il Sassuolo, con Defrel costretto a uscire dopo l’intervento falloso di Ranocchia. Al suo posto entra Trotta.

29′ Su cross di Vrsaljko, Barreto rischia l’autogol clamoroso: l’auto-palo per poco non batte Viviano, che salva in due tempi.

26′ ROSSO PER RANOCCHIA! Arriva il doppio giallo per il difensore, che sbaglia la posizione e si fa superare da Defrel. Una volta saltato dal francese, il centrale blucerchiato lo colpisce con un calcio sul volto. L’azione è involontariamente violenta, ma l’arbitro non può che dare il secondo giallo al difensore: Samp in dieci.

23′ La Samp decide di farsi vedere dalle parti di Consigli: lancio per De Silvestri, che controlla e rientra al limite dell’area. Il suo mancino è centrale, ma almeno sporca i guanti del portiere di casa.

21′ Le cose si mettono male per la Samp: terzo giallo in quattro minuti. Stavolta l’autore del fallo è Ranocchia, colpevole di aver atterrato Defrel in corsa verso la porta blucerchiata.

21′ Pessimo passaggio di Viviano a Fernando, che viene anticipato da Pellegrini ai 20 metri: fortunatamente il centrocampista del Sassuolo spara alto da buona posizione.

18′ Passano appena 60 secondi e Dodô commette la stessa ingenuità su Berardi: altro giallo di Mariani.

17′ Primo giallo della gara per Diakité, colpevole di aver atterrato Sansone in modo troppo energico.

14′ Berardi continua il suo tiro a segno personale, ma i risultati peggiorano: palla in curva.

12′ Finalmente un po’ di Samp: Muriel punta e salta Vrsaljko sulla sinistra, ma il suo cross attraversa tutta l’area e non trova nessun compagno.

10′ Berardi al terzo tentativo dalla distanza, ma è anche il meno pericoloso: palla ampiamente a lato.

6′ Prima occasione seria della gara: su cross di Peluso, la diagonale di Dodô è tempestiva, ma il suo rinvio finisce tra i piedi di Berardi. Fortunatamente il mancino del 25 neroverde va fuori di poco.

5′ Samp attendista per ora, mentre il Sassuolo ha un maggior controllo della manovra: fasi di studio fra le due squadre.

2′ Primo tentativo dei padroni di casa, ma il mancino di Berardi dai 25 metri è al rallentatore: facile la parata di Viviano.

18.30 – PARTITA LA CONTESA DEL MAPEI STADIUM!

18.27 – Le squadre entrano in campo: tutto pronto per la gara.

18.24 – Il d.s. neroverde Carnevali: «Di Francesco? Ci sono ottime possibilità che rimanga».

18.19 – Alfred Duncan non gioca dal primo minuto, ma è l’ex della partita: «Siamo in corsa per l’Europa. Oggi è importante far punti».

18.17 – Anche Andrea Ranocchia interviene sulla gara di oggi: «Salvezza vicina, ma dobbiamo far punti. Il mio futuro».

18.15 – Carlo Osti nel pre-partita: «Siamo molto contenti di Montella: in pochi mesi ha cambiato la mentalità di questa squadra e la cultura del lavoro».

18.10 – Il Sassuolo ha portato diversi Primavera in panchina per la partita odierna. Diverso l’approccio di Montella, con la panchina blucerchiata abbastanza risicata: solo nove componenti, di cui due sono portieri.

17.55 – Arrivano le formazioni ufficiali: Montella sceglie Cassani, Muriel e Barreto dal primo minuto. Di Francesco recupera Sansone per l’attacco, mentre Consigli e Vrsaljko sono in campo dal primo minuto.

PRE-PARTITA

L’anno scorso, di questi tempi, un incrocio di questo genere avrebbe visto le squadre a parti invertite: la Samp di Mihajlovic per trovare punti europei, il Sassuolo di Di Francesco per confermare la categoria con largo anticipo. Invece, la terza sfida in A tra queste due compagini al “Mapei Stadium” di Reggio Emilia vede i ruoli capovolti: il Sassuolo sogna ancora una piazza continentale (il Milan è a quattro punti, con il sesto posto che molto probabilmente varrà l’Europa League), mentre alla Samp manca ancora qualche punto per confermare la permanenza in A.

Se in Emilia è cambiato poco dalla gara d’andata, la Samp ha provato a girare la sua stagione tramite diverse operazioni di mercato. Effettivamente la zona pericolante è a sei punti di distanza, ma la conferma in A non può dirsi ancora matematica. Per questo, il Doria deve cercare i tre punti sul campo della rivelazione della Serie A 2015-16. Che il Sassuolo potesse finire nella parte sinistra della classifica era un’ipotesi possibile, ma che potesse addirittura essere al settimo posto alla 34° giornata è un sogno per la società di Squinzi.

A questa gara la Samp ci arriva dopo la sconfitta nel posticipo di domenica contro il Milan. Sconfitta che ha fatto male per le decisioni arbitrali e che ha il sapore di un’occasione persa, visto che i rossoneri sono stati tutt’altro che entusiasmanti nella prima uscita con Brocchi. Anche il Sassuolo è reduce dal k.o. di Firenze, ma la salvezza è stata archiviata da tempo e si spera di pensare a qualcosa in più fino alla fine del campionato. Il 3-1 dell’andata in favore del Sassuolo – una delle peggiori gare interne della Samp di quest’anno – depone parzialmente a favore degli emiliani.

Piccola curiosità: se il Sassuolo ha vinto due volte al “Ferraris”, al tempo stesso non è mai riuscito a battere la Samp tra le mure interne. Che fosse il “Braglia” di Modena o il “Mapei Stadium” di Reggio Emilia, i neroverdi hanno ospitato quattro volte i blucerchiati: tre i pareggi, una la vittoria doriana, datata 26 marzo 2014 (un 2-1 a firma Okaka e Sansone).

PROBABILI FORMAZIONI

Dopo le fatiche di domenica, le due squadre arrivano con diversi assenti alla sfida di oggi. Il Sassuolo porterà diversi ragazzi della propria Primavera, mentre la Samp cambierà un po’ le carte rispetto alla partita di domenica contro il Milan. Davanti Di Francesco continua il suo trio delle meraviglie, con Sansone che tenterà il recupero fino all’ultimo. Diverso l’atteggiamento di Montella: sempre 3-4-2-1, ma Muriel potrebbe riprendersi la maglia da titolare per dare riposo a Quagliarella.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Magnanelli, Biondini, Duncan; Berardi, Defrel, Politano.

Sampdoria (3-4-2-1): Viviano; Diakite, Ranocchia, Silvestre; De Silvestri, Fernando, Barreto, Dodô; Soriano, Correa; Muriel.

Articolo precedente
carnevali sassuoloDs Sassuolo: «Di Francesco? Ottime possibilità che rimanga»
Prossimo articolo
magnanelliMagnanelli: «Partita tesa? Noi vogliamo vincere e loro non sono in gita»