Europa League, il Viktoria Plzen saluta: Hromada titolare

Samp
© foto www.imagephotoagency.it

La formazione allenata da Pivarnik saluta l’Europa League dopo il k.o. con la Roma: speranza terzo posto contro l’Austria Vienna. Unica nota lieta Hromada dal primo minuto

Una sconfitta può compromettere un’intera competizione, come successo al Viktoria Plzen che è ormai costretto a dire addio all’Europa League dopo il 4-1 rimediato in casa della Roma. Dzeko apre le marcature in dieci minuti, ma è immediata ed efficace la risposta ospite di Zeman per chiudere il primo tempo in perfetta parità. Un punteggio che aggraderebbe la formazione ceca, se non fosse per il riscatto chiesto nell’intervallo dal tecnico Spalletti: in mezz’ora il bosniaco fa tripletta e Perotti lo aiuta a rendere più amaro il passivo.
LA MATEMATICA NON È UN’OPINIONE – Il contemporaneo successo dell’Astra Giurgiu in rimonta sull’Austria Vienna sancisce la matematica eliminazione del Viktoria Plzen, che sfiderà nell’ultimo impegno internazionale gli austriaci per sperare almeno in una terza posizione. L’unica nota positiva in una serata deludente è la partenza dal primo minuto di Jakub Hromada, centrocampista sempre più pilastro della formazione allenata da Pivarnik. Buon primo tempo per il blucerchiato, che nella ripresa sente la pressione e cala insieme con l’intera squadra.
LA CLASSIFICA – Europa League Gruppo E: Roma 11; Astra Giurgiu 7; Austria Vienna 5; Viktoria Plzen 3.