Ferrari e la panchina: «Se Giampaolo crede sia giusto…»

ferrari juventus-sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Ferrari e la Sampdoria, una storia di panchine: «Se Giampaolo crede sia giusto, lo accetto. È a lui che spettano le scelte»

Se Omar Colley e Lorenzo Tonelli stanno entrambi riuscendo a ritagliarsi il proprio spazio al fianco dell’inamovibile Joachim Andersen, chi ancora fa fatica ad accumulare minutaggio è Alex Ferrari. Il difensore centrale, anch’egli approdato alla Sampdoria la scorsa estate, ha collezionato finora solamente 2 presenze contro Spal in Coppa Italia e Juventus in Serie A. Una stagione caratterizzata dalle numerose panchine, quella del classe ’94, che però la prende con filosofia: «Se mi aspettavo di trovare più spazio? Io mi metto a disposizione del mister, lui fa le scelte. Se pensa che sia giusto così, lo accetto», ha spiegato ai microfoni di Telenord.

Allargando l’obiettivo, la Sampdoria ha alternato ottime prestazioni ad alcuni blackout, come quello di sabato scorso contro il Napoli: «Qual è la vera Sampdoria? Quella che vedete sempre sul campo, è la classifica che parla. Noi cerchiamo ogni domenica di portare a casa più punti possibili e di fare il nostro meglio». Già contro il Frosinone, ecco l’occasione per rialzare la testa: «Come per tutte le altre partite, pensiamo subito alla sfida di domenica. Lasciamoci alle spalle ciò che è successo e ripartiamo», ha concluso Ferrari.

Articolo precedente
radu genoaRadu risponde ad Audero: «Abbiamo una cosa in comune»
Prossimo articolo
coreografia astori fiorentinaAnniversario Astori, Fiorentina in campo al posto della Samp?