Ferraris alle genovesi, ci siamo: lo stadio è ufficialmente in vendita

Ferraris
© foto www.imagephotoagency.it

Il Comune di Genova ha approvato ieri il piano di alienazione di 34 beni immobili: fra questi, anche lo stadio “Ferraris”, per cui sarà valutata l’offerta di Samp e Genoa

Prosegue spedita la procedura che porterà lo stadio “Luigi Ferraris” dall’essere un immobile di proprietà del Comune di Genova all’essere una risorsa gestita e valorizzata dalle due squadre di calcio genovesi, Sampdoria e Genoa. Come già spiegato, le due società del capoluogo ligure non gestiranno direttamente l’impianto, ma formeranno una società nelle quale saranno socie al 50% che si occuperà di manutenzione e migliorie dello stadio.

Intanto, ieri pomeriggio è stato compiuto un importante passo in questa direzione: come riporta Il Sole 24 Ore, infatti, il Comune di Genova ha approvato, durante il consiglio comunale di ieri, il piano di alienazione di ben 34 beni immobili, fra i quali è presente lo stadio di Marassi. Adesso si attende che l’offerta di Genoa e Sampdoria per l’acquisto dell’impianto – che dovrebbe aggirarsi sui 7 milioni -, sia valutata dai periti del Comune: se sarà accettata, porterà verso la primavera al definitivo passaggio di proprietà dello stadio genovese.