Ferraris, a dicembre tribune nuove. E sarà il primo stadio plastic free

stadio ferraris genova
© foto www.imagephotoagency.it

Partono i lavori al Ferraris, le tribune saranno pronte a fine novembre. E sarà il primo stadio plastic free in Italia

La rottura con la Pessina Srl, la ditta incaricata da Sampdoria e Genoa di occuparsi del restyling del “Ferraris”, ha causato inevitabilmente uno slittamento del termine previsto per la chiusura dei cantieri. Se ai primi di luglio erano iniziati i lavori per il rifacimento del manto erboso – questi affidati alla ditta Rappo – quelli per la messa in sicurezza della tribuna superiore e della tribuna VIP sono partiti solamente il 12 agosto, proprio nel giorno del 73esimo compleanno della società blucerchiata.

Parte della tribuna superiore verrà adibita ad area stampa, mentre in quella inferiore verranno allestiti gli Sky box e la zona hospitality: gli interventi avranno un costo complessivo di 3,5 milioni di euro e il loro termine è previsto per il prossimo 30 novembre. Ad inaugurare lo stadio ristrutturato dovrebbe essere perciò Sampdoria-Parma, gara in programma l’8 dicembre, sperando che la fine di questo primo lotto di lavori non debba nuovamente slittare. Nel frattempo, i blucerchiati giocheranno al “Ferraris” con i settori interessati dal restyling chiusi al pubblico.

Tra ritardi e problemi, spunta anche una notizia positiva. L’impianto genovese, infatti, sarà il primo in Italia a diventare plastic free: un primo stock di 4mila bicchieri in silicone 100% italiano e “Made in Genova” verrà utilizzato all’interno dello stadio, grazie all’accordo siglato fra AMIU, B Cafè – che gestisce il servizio di catering – e PCUP Srl, startup ligure produttrice dei bicchieri. L’iniziativa fa parte del progetto “Life Tackle”, che si prefigge come scopo la trasformazione degli impianti sportivi per renderli luoghi sempre più sostenibili a livello ambientale. Anche se AMIU non ha ancora rese note le modalità precise, la formula utilizzata sarà molto probabilmente quella del vuoto a rendere: insieme al costo della bevanda, i tifosi pagheranno una cauzione sul bicchiere, che potranno poi riavere indietro restituendo lo stesso presso i punti raccolta.