Furia Ferrero: «Samp non può puntare all’Europa? Ma de che». E su Giampaolo…

ferrero sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Domenica pomeriggio Ferrero ha abbandonato l’Olimpico furente: Giampaolo non è a rischio, ma dopo la sosta serviranno risposte

Non ha mandato giù con facilità il secondo 4-1 consecutivo incassato dalla Sampdoria, Massimo Ferrero. Il presidente blucerchiato, in tribuna all'”Olimpico” domenica pomeriggio, è stato descritto da chi lo ha visto come agitato e, di più, furente per l’atteggiamento di arrendevolezza mostrato dalla squadra. In particolare, a chi gli avrebbe cercato di far notare che la Sampdoria non ha la giusta struttura per giocarsi l’Europa con le altre concorrenti dirette, Ferrero avrebbe risposto con un infastidito e indicativo: «Ma de che!».

La posizione di Marco Giampaolo, in questo momento, non è assolutamente in discussione, anche perchè va riconosciuto che i blucerchiati hanno giocato, fra le due soste, con squadre di livello: Sassuolo, Milan, Torino e Roma. Dopo la pausa per le nazionali, però, non si potrà più sbagliare. Al derby, come ha già dichiarato lo stesso Giampaolo, la squadra dovrà mostrare di saper reagire e ripartire, anche e soprattutto sotto il profilo mentale. Sarà proprio dalla stracittadina che l’operato di Giampaolo verrà tenuto maggiormente d’occhio: tecnico e squadra dovranno dar prova di saper superare i momenti difficili e di poter competere per l’Europa tanto sognata da Ferrero e dai tifosi.

Articolo precedente
sampdoria crisiSampdoria involuta: i tre motivi della crisi
Prossimo articolo
Sander BergeLa Samp vola in Belgio: piace il nuovo Kondogbia