Napoli-Sampdoria, Ferrero: «Un pareggio ci poteva stare»

ferrero sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Napoli-Sampdoria, Ferrero in zona mista si complimenta con il Napoli. Un po’ di amarezza perchè un punto si poteva portare via dal “San Paolo”

Napoli-Sampdoria vede la squadra di Sarri imporsi per 3-2 contro una Sampdoria mai doma che ha saputo portarsi per ben due volte in vantaggio. Un risultato che riflette quanto visto in campo, con un Napoli superiore davanti ad una Sampdoria che concede un po’ troppo difensivamente parlando. Massimo Ferrero non nasconde un po’ di amarezza per un punto che la sua Sampdoria poteva strappare tra le mura del “San Paolo” di Napoli. Il terzo gol ha chiuso le speranze dei blucerchiati di mantenere il risultato in pareggio, ma il gioco espresso dai ragazzi di Giampaolo fa ben sperare per il prosieguo del campionato. In zona mista c’è anche spazio per mandare un messaggio a tutto il mondo sulla bellezza di Napoli e ribadire che Quagliarella è un giocatore blucerchiato.

Si inizia con gli auguri di Natale da parte del presidente blucerchiato: «Sono molto felice per i napoletani perchè sono tifosi con il cuore, bisogna mandare un messaggio al mondo: Napoli non è gomorra, è musica, è arte e la pizza buonissima. Faccio a tutti loro i miei più cari auguri per queste feste – esordisce Ferrero -. Rovinare il Natale a De Laurentiis? Non è una partita che gli può rovinare il Natale, però un pareggio ci sarebbe potuto stare, sarebbe stato il risultato più giusto per quanto visto in campo. Quagliarella al Napoli? Dovete chiederlo a lui, ma una maglia di quel colore già la ha, è quella della Sampdoria. Lo scudetto può vincerlo il Napoli? Sarri è un grandissimo allenatore, o oggi o mai più».