FIGC, Beretta: «In Consiglio discuteremo la proposta della Serie A»

beretta
© foto www.imagephotoagency.it

Il consigliere federale Beretta: «Dovremo decidere sulla proposta della Lega. Il problema contratti esiste anche per gli allenatori»

Mario Beretta, allenatore e consigliere della FIGC, è intervenuto sulle frequenze di Radio Sportiva per parlare del Consiglio Federale che inizierà fra pochi minuti e dei vari temi legati alla ripresa della Serie A.

CONSIGLIO FEDERALE – «Dovremo discutere della proposta della Lega e prendere una decisione per far sì che ci siano regole certe alla ripresa ufficiale del campionato. Sarà sicuramente un motivo centrale di discussione. Non c’è una posizione degli allenatori, ufficialmente abbiamo solo votato nella scorsa assemblea. Ognuno ha i propri interessi e cerca di perseguirli».

INFORTUNI – «Alcuni temi sono prioritari, come quello della tutela dei redditi più bassi come ad esempio in Serie C o nei settori giovanili. Dal punto di vista tecnico c’è un fattore nuovo: siamo di fronte a un nuovo campionato con qualche problematica fisica e atletica, oltre che di intensità di gioco e con gare a porte chiuse».

CINQUE CAMBI – «Novità interessante, già accade in C. Sarà un aspetto da valutare alla luce di gare ogni tre giorni, tenendo conto che significa cambiare metà squadra e incidere molto sulla partita. Probabilmente chi ha una panchina più lunga potrà trarre vantaggio, ma anche chi è abituato già a giocare ogni tre giorni avendo le coppe».

CONTRATTI IN SCADENZA – «Anche per gli allenatori c’è la questione, oltre a chi è ancora sotto contratto il prossimo anno. Bisognerà fare una trattativa con i vari club anche se non abbiamo ancora indicazioni dall’AIAC».