Fiorentina, ancora tu: Capezzi cerca vendetta

Capezzi sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Capezzi titolare questo pomeriggio contro la Fiorentina: il centrocampista vuole dimostrare alla Viola di aver fatto male a lasciarlo andar via

Questo pomeriggio al “Franchi” di Firenze andrà in scena l’ottavo di finale di Coppa Italia fra Fiorentina e Sampdoria: un match difficile, nel quale i blucerchiati partiranno senza i favori del pronostico, ma in una gara secca può sempre succedere di tutto, a maggior ragione per il fatto che entrambe le squadre si presenteranno in campo con formazioni alquanto rimaneggiate. Per quanto riguarda la Samp, in cabina di regia riposerà Torreira, che ha subìto un colpo alla schiena a Cagliari, e giocherà Capezzi, alla seconda da titolare in questa stagione dopo il precedente turno eliminatorio di Coppa Italia vinto contro il Pescara due settimane fa.

Per l’ex Crotone non sarà una partita come le altre: fiorentino di nascita, il classe ’95 ha fatto quasi tutta la trafila delle giovanili – dal 2008 al 2014 – con la maglia gigliata, arrivando fino alla Primavera. Dopo una serie di prestiti, da Varese a Crotone, la società viola ha deciso di non riscattarne il cartellino, acquistato proprio dai calabresi nell’estate del 2016 per circa 800.000 euro. Fiutato l’affare, la Sampdoria si è così immediatamente gettata sul giovane centrocampista, acquistandolo e lasciandolo in prestito ai rossoblù lo scorso anno, squadra con la quale Capezzi ha centrato una storica salvezza in Serie A. Quest’anno, l’avventura in blucerchiato e, oggi, la sfida alla sua squadra del cuore; inutile dire che Capezzi vorrà dimostrare alla Fiorentina di essersi sbagliata sul suo conto: se lo facesse anche segnando un gol, la cosa non dispiacerebbe affatto ai tifosi blucerchiati.