Frosinone-Sampdoria, le pagelle: tutti promossi

Sampdoria Pagelle
© foto Valentina Martini

Le pagelle di Frosinone-Sampdoria: i blucerchiati annientano i ciociari con una prova fatta di forza offensiva e solidità difensiva

CLICCA QUI PER SINTESI E TABELLINO DEL MATCH!
CLICCA QUI PER LA MOVIOLA!

Audero 6 – La zuccata di Brighenti a metà primo tempo rischia di superarlo, ma la fortuna e la traversa lo aiutano a mantenere la porta inviolata. Nel resto del match non corre pericoli particolari, facendosi sempre trovare pronto quando chiamato in causa.

Bereszynski 6,5 – Non spinge molto nei primi 45′, cercando di tenere a bada le avanzate di Molinaro. Sempre sicuro quando si tratta invece di chiudere sugli avversari. Nella seconda frazione si sgancia in avanti con più frequenza.

Andersen 6,5 – Sicuro e concreto: il danese gioca con la tranquillità di un veterano e con Colley costruisce una cerniera difensiva di grande affidabilità.

Colley 6,5 – Un paio di chiusure provvidenziali su Perica e Ciano nella prima frazione evitano guai per la retroguardia blucerchiata. Tranquillo quanto il compagno di retroguardia nella gestione delle folate offensive avversarie, prova a guadagnarsi un po’ di gloria in avanti, andando un paio di volte vicino al bersaglio di testa.

Murru 6 – Inizia forte, con un paio di sgroppate interessanti sulla sinistra. Dopo il gol di Quagliarella abbassa il proprio raggio d’azione, come tutta la squadra. Nel complesso però, complice la sterilità offensiva dei padroni di casa, disputa una partita attenta e ordinata.

Barreto 7 – Segue l’azione di ripartenza orchestrata da Caprari e serve un assist al bacio per Quagliarella, poi tanta corsa e grande abnegazione. Il paraguaiano è uno degli elementi-cardine della nuova Sampdoria. Giampaolo non può prescindere da lui.

Ekdal 6,5 – Gestisce il pallone con eleganza davanti alla difesa, pur senza trovare tracce esaltanti per i compagni e cercando spesso la giocata più semplice ed efficace. Si tratta del giocatore d’esperienza di cui la Sampdoria aveva bisogno per gestire al meglio la transizione del ruolo di regista da Lucas Torreira a Ronaldo Vieira, cui lo svedese fa posto a 20′ dal termine (dal 23′ s.t. Vieira 6 – Si piazza nel cuore del centrocampo blucerchiato, ma l’impressione è che debba ancora capire al meglio i movimenti che Giampaolo gli chiede di compiere, e in generale le dinamiche di squadra in campo. Il tempo e le qualità sono dalla sua).

Linetty 6,5 – Tanto lavoro oscuro nel primo tempo, prezioso nel contenere le avanzate di Chibsah e Zampano. Imbecca Quagliarella nell’azione del gol dello 0-2, presagio a un secondo tempo di maggior presenza scenica, fatto di sostanza e qualità.

Caprari 6,5 – Nel vivo del gioco fin dai primi minuti della partita, cerca spesso di dialogare con i compagni sulla trequarti: ottimo il filtrante che consente a Barreto di servire l’assist per Quagliarella, perfetto il destro al volo che fa secco Sportiello e porta la Samp sullo 0-2. Esce per una botta, quando la partita ha più poco da dire (dal 12′ s.t. Ramirez 6 – La situazione di 0-3 gli permette di giocare con leggerezza e senza l’assillo di dover fare la differenza, e si vede: suo l’assist per il secondo gol di Defrel).

Quagliarella 7 – Al posto giusto, al momento giusto: dopo 10 minuti porta la Samp in vantaggio, facendo sembrare il tutto estremamente semplice. A inizio secondo tempo arma il destro di Caprari con un assist che è un vero e proprio cioccolatino. Sempre nel vivo del gioco, esce dal campo quando ormai la Samp è in controllo della partita (dal 20′ s.t. Kownacki 6,5 – Entra nel momento in cui la Samp prova a gestire il risultato, paga del triplo vantaggio. Si guadagna con furbizia il rigore dello 0-4, che trasforma con freddezza).

Defrel 7,5 – Recupera con intelligenza il pallone da cui parte l’azione dello 0-1, poi fa tanto movimento ma non riesce a rendersi troppo pericoloso. Sale in cattedra con il passare dei minuti, finché non decide di mettersi in proprio per il gol dello 0-3, un assolo che chiude virtualmente il match. Una spina nel fianco per la retroguardia gialloblù per tutta la partita, tanto che non disdegna di piazzare anche la rete dello 0-5.

Frosinone (3-5-2): Sportiello 5,5; Brighenti 5, Salamon 5,5, Krajnc 5; Zampano 5,5, Chibsah 6, Maiello 5,5 (dal 15′ s.t. Hallfredsson 6), Soddimo 5, Molinaro 6; Ciano 5,5 (dal 22′ s.t. Campbell 5,5), Perica 5 (dal 29′ s.t. Ciofani s.v.).


VUOI RESTARE AGGIORNATO SULLA SAMPDORIA? SCARICA LA NOSTRA APP!

Articolo precedente
kownacki sampdoriaFrosinone-Sampdoria 0-5, sintesi e tabellino
Prossimo articolo
Defrel SampdoriaDefrel capocannoniere: «Ho tanta voglia di segnare»