Garrone sempre più al centro: il punto sulla cessione

edoardo garrone
© foto www.imagephotoagency.it

Cessione Samp, Garrone figura sempre più chiave per la cessione: giovedì incontro a Milano tra Zanetton e i legali di San Quirico

Dal voler starne fuori il più possibile, Edoardo Garrone è passato ad essere la figura chiave della questione cessione. L’ex presidente della Sampdoria, infatti, non solo si è preso l’impegno di anticipare i bonus promessi a Massimo Ferrero dal gruppo Vialli – con i relativi interessi – ma è finito anche per assumere il ruolo del mediatore tra due fronti che hanno fatto sempre difficoltà a relazionarsi. Problemi di comunicazione che si ripercuotono ovviamente anche sulle trattative, arenatesi per via dei numeri da inserire sulla bozza contrattuale già pronta.

Il compito di Garrone, quindi, sarà anche quello di far sì che l’accordo venga trovato e che la Samp finisca nelle mani di Dinan e soci entro il termine fissato al 30 settembre. A conferma di ciò, giovedì scorso è andato in scena in un noto ristorante di Milano un incontro tra Fausto Zanetton, Nicola Verdun – anch’egli socio di Tifosy, con il ruolo di managing director – e i legali di San Quirico, ovvero la holding dell’ex numero uno doriano. Al tavolo – svela Il Secolo XIX – era seduto anche Stefano De Martino, marito di Connie Garrone ma soprattutto avvocato che cinque anni fa fece conoscere Antonio Romei al cognato e che, dal punto di vista tecnico e burocratico, aveva contribuito al passaggio della maggioranza azionaria della Samp nella mani di Ferrero.

Lo stesso Viperetta – che nel frattempo ha risposto con fermezza all’iniziativa dei tifosi blucerchiati che domenica non lo vorrebbero far entrare allo stadio – preferisce certamente interfacciarsi con Garrone che con Vialli o Zanetton e potrebbe anche decidere di affidare allo studio legale della San Quirico la definizione e la conclusione delle trattative per la cessione. Questa settimana arriverà finalmente l’integrazione della due diligence che il gruppo Vialli ha effettuato sui bilanci post-mercato della Sampdoria: da qui usciranno le tanto attese cifre e forse starà proprio a Garrone trovare un accordo con la cordata di imprenditori italo-americana, per poi coinvolgere solo in un secondo momento la famiglia Ferrero.