Giampaolo incassa il colpo: «Roma più furba, De Rossi si è buttato»

Giampaolo dopo Sampdoria-Roma: «Avversari più navigati ed esperti. Sul gol annullato ad Andersen, De Rossi si è buttato». Poi elogia i tifosi: «Fedeli fino alla morte»

SAMPDORIA-ROMA: LE PAGELLE
SAMPDORIA-ROMA: GLI HIGHLIGHTS
SAMPDORIA-ROMA: SINTESI E TABELLINO

La Sampdoria perde ancora e, dopo la sconfitta di mercoledì contro il Torino, cede il passo anche alla Roma rimanendo momentaneamente fuori alla zona per una qualificazione europea. Il tecnico blucerchiato Marco Giampaolo ha commentato ai microfoni di Sky Sport la prestazione dei suoi, vanificata dalla rete di Daniele De Rossi: «La Samp ha fatto di tutto per vincere questa partita, ha sempre cercato di giocare, di segnare e di vincere. A mio avviso, la differenza l’ha fatta l’esperienza di un giocatore come De Rossi, che in occasione del gol di Andersen lo ostacola, non guarda la palla, e appena Andersen cerca di divincolarsi lui cade a terra facendo fischiare l’arbitro in anticipo. Poi c’è il fallo su Vieira, in occasione del gol della Roma, chiaramente spinto da Schick: la palla ce l’ha in testa, ma il ragazzo ha 20 anni e non cade in terra per paura che gli fischino fallo contro. La partita è fatta anche di questo, di episodi e di esperienza, e la Roma è sicuramente una squadra più navigata di noi. A noi resta il rammarico di aver giocato una buonissima partita, la terza in sette giorni, e di aver perso. C’è poco da discutere – spiega Giampaolo – ma ai ragazzi non posso rimproverare assolutamente nulla».

Il tecnico prosegue elogiando la prestazione di Riccardo Saponara: «È stato bravissimo ad addomesticare palloni difficili, tra le linee, e ha tirato anche qualche fucilata. È stato bravo a metterla a terra e a partire, meno lucido nell’ultimo passaggio, che poi è la cosa ci è mancata stasera: di occasioni ne abbiamo create, ma ci è mancato quel quid in più che ti fa vincere le partite». Comportamento esemplare dei tifosi della Sampdoria che, nonostante la sconfitta, sono rimasti a cantare sugli spalti per diversi minuti dopo il fischio finale: «Li sento cantare da qui – esclama Giampaolo – mi dispiace enormemente per loro perché avrebbero meritato una vittoria stasera, o quanto meno di non perdere. Mi dispiace perché sono encomiabili, fedeli fino alla morte per questa maglia. Comunque la squadra li ripaga con grande impegno e dedizione, a volte con qualche grande risultato e altre con risultati ingiusti come quello di stasera».