Giampaolo orgoglioso: «Risultato non rende giustizia». Allarme Linetty

Giampaolo dopo Sampdoria-Milan: «Risultato che non rende giustizia, ma sono orgoglioso. Linetty da valutare»

SAMPDORIA-MILAN: GLI HIGHLIGHTS
SAMPDORIA-MILAN: LA FOTOCRONACA
SAMPDORIA-MILAN: LE PAGELLE

La Sampdoria esce a testa alta dalla Coppa Italia, dopo una grande prestazione corale ma beffata nei tempi supplementari dalla doppietta di Cutrone. Il tecnico blucerchiato Marco Giampaolo, intervenuto in conferenza stampa, ha commentato così il KO subìto dal Milan: «Il risultato non ci premia, non rende giustizia alla prestazione della squadra. La Samp ha fatto una grande partita proponendo sempre gioco. Bisogna fare i complimenti all’avversario, non dobbiamo rimproverarci nulla ma c’è rammarico perché vincendo queste partite ottieni una diversa credibilità, che si costruisce solo con le vittorie importanti».

«Non abbandoniamo la nostra ambizione – ribadisce Giampaolo – sono orgoglioso. Le conclusioni sbagliate fanno parte della gara, Reina è stato bravo. Tante occasioni, siamo stati imprecisi. Nel finale entrambe le squadre erano sulle gambe, al 90’ ho detto ai ragazzi di non forzare le giocate perché avrebbero speso più energie. Ci sta, dopo 120′ a ritmo intenso. Il terreno del “Ferraris” diventerà di buona qualità, deve assestarsi e fare presa. Rispetto a prima è migliore, lo hanno messo a posto solamente due giorni fa. Linetty ha avuto un problema alla caviglia, spero possa recuperare già per martedì. Il calcio è stato bugiardo. Jankto ha fatto una buonissima partita. Ho un gruppo di calciatori giusti che lavorano bene e sono fidelizzati alla Samp», ha concluso il tecnico.