Giampaolo sfoglia la margherita: tre dubbi per domenica

giampaolo sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Giampaolo fa i conti con squalifiche e defezioni: per l’allenatore blucerchiato due dubbi in difesa e uno in attacco

Domenica pomeriggio la Sampdoria sarà forzatamente chiamata a incamerare i tre punti per non perdere terreno sulle squadre che la precedono in classifica e che lottano con i blucerchiati per un posto in Europa. Per farlo, il tecnico doriano Marco Giampaolo dovrà cercare di mettere in campo la formazione più funzionale al tipo di partita aggressiva che i suoi giocatori dovranno proporre fin dal primo minuto. Al tempo stesso, però, l’allenatore di Giulianova dovrà tener conto delle defezioni e della poca brillantezza di alcuni suoi fedelissimi. A iniziare da Joachim Andersen, che non si è allenato al meglio negli ultimi giorni a causa dell’influenza e che potrebbe anche non essere rischiato: in questo caso, si andrebbe sull’inedita coppia difensiva composta da Lorenzo Tonelli – al centro di una serie di voci relative al suo riscatto – e Omar Colley.

Il secondo dubbio di Giampaolo riguarda ancora la difesa, nello specifico la corsia sinistra: la squalifica di Nicola Murru, in linea teorica, dovrebbe spalancare le porte della titolarità a Junior Tavares, che quest’anno non ha mai giocato dall’inizio e anzi, ha collezionato solo 16′ contro l’Udinese a partita ormai chiusa. Proprio lo scarso impiego del brasiliano spinge a pensare però che il tecnico doriano farà di tutto per schierare sulla corsia mancina Jacopo Sala, al rientro dopo l’infortunio al polpaccio e non al meglio. Se l’ex Hellas dovesse garantire una certa autonomia Giampaolo non perderebbe nemmeno tempo a scegliere il titolare, tutto starà nelle risposte che il classe ’91 darà oggi e domani in rifinitura. Terzo e ultimo dubbio riguarda infine l’attacco: Gregoire Defrel, spento nelle ultime partite e mai pericoloso, potrebbe lasciare il posto a un Manolo Gabbiadini che sembra in stato di grazia. Un avvicendamento, quest’ultimo, piuttosto probabile, anche per tentare di colpire la provata difesa ciociara nel secondo tempo con la velocità del francese, che proprio all’andata rifilò una splendida doppietta ai gialloblù.