Il gruppo Vialli rinuncia all’esclusiva: ecco perché

Dinan,Vialli, Knaster, cessione, Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Le trattative per la cessione proseguono senza esclusiva per CalcioInvest e comunicato: ecco il perché

Scaduto il termine ultimo per presentare un’offerta il 30 settembre, come concordato nella lettera d’intenti, le trattative per la cessione della Sampdoria proseguiranno senza che CalcioInvest possa godere dell’esclusiva. Il gruppo Vialli, di comune accordo con Massimo Ferrero e il suo commercialista Gianluca Vidal, ha deciso infatti di procedere nella fase finale dell’affare senza emettere il comunicato congiunto che avrebbe annunciato la proroga di una o due settimane.

I motivi che hanno portato a questa scelta sono principalmente di natura logistica: come riportato da Il Secolo XIX, le complessità strutturali che stanno alle spalle dei due magnati Alex Knaster e Jamie Dinan: ogni loro mossa o iniziativa deve ricevere il benestare dei rispettivi studi legali e, spesso e volentieri, gli avvocati a quei livelli si trovano sparsi in giro per il mondo, a fusi orari differenti. Sarebbe stato difficile, perciò, produrre in tempi brevi un comunicato e si è preferito optare per la soluzione più lineare, confidando nel fatto che Ferrero non si metterà a trattare con altri possibili acquirenti, anche se in linea teorica avrebbe tutto il diritto di farlo. A suggellare la prosecuzione delle trattative tra il Viperetta e CalcioInvest è stata una mail formale che Vidal ha ricevuto dagli USA.