Hojbjerg in partenza: lascerà il Bayern, la Samp ci riprova

© foto www.imagephotoagency.it

Ventuno anni ad agosto e la consapevolezza di non poter sprecare il proprio talento. Pierre-Emile Hojbjerg è uno dei centrocampisti più promettenti del panorama calcistico europeo, ma rimanendo al Bayern Monaco sa di poter fare ben poca strada, essendo chiuso da veri e propri mostri sacri.

AUGSBURG – Infatti, nel gennaio 2015 il ragazzo è stato ceduto in prestito all’Augsburg, dove è riuscito a trovare lo spazio necessario per esprimersi e sfoggiare ottime prestazioni: in quei quattro mesi è partito quasi sempre da titolare, saltando solo una partita per problemi di salute, mettendo a segno 2 reti, condite da 3 assist. 

SCHALKE- Una volta tornato a Monaco, in estate, le richieste sono tante. Anche la Sampdoria prova ad accaparrarsi il gioiellino danese, avviando una trattativa negli ultimi giorni di mercato che poi non era andata a buon fine. A prevalere su tutti è lo Schalke 04, club con il quale Hojbjerg rimane per tutta la stagione 2015/2016. All’inizio è difficile scalare le gerarchie, così il girone d’andata scorre via tra panchina e comparsate negli ultimi minuti; da febbraio in poi, invece, la rotta si inverte e i novanta minuti diventano la normalità, anche se a campionato concluso il suo score personale è di soli due assist, messi assieme in 1690′.

CONTINUITA’ – Lo Schalke in questi giorni ha deciso di non riscattarlo, e così il classe ’95 dovrà nuovamente tornare in Baviera per ricominciare da capo un’altra avventura. Quello che il giocatore chiede è solamente avere continuità, non importa la qualità del club o la partecipazione a Coppe europee: ciò che vuole è giocare e crescere, per diventare un calciatore vero. Ad accontentarlo potrebbe essere proprio la Sampdoria che, come svelato da calciomercato.com, potrebbe tornare sulle sue tracce dopo esserselo lasciato sfuggire la scorsa estate. La formula sarebbe quella del prestito con diritto di riscatto e controriscatto in favore del Bayern Monaco, così che il club tedesco possa tutelarsi nel caso il ragazzo facesse faville in Italia. Occhio, però, alla concorrenza del Milan, anch’esso interessato al profilo. 

CONTATTI – Per capire se l’operazione sia fattibile oppure no, non sembra che debba passare troppo tempo. Infatti, l’agente del giocatore Soren Lerby sarà in Italia nei prossimi giorni per curare gli interessi di un altro suo assistito, il napoletano Dries Mertens. La dirigenza di Corte Lambruschini potrebbe così anticipare tutti e provare a fare un innesto di qualità per il centrocampo della prossima stagione. Una cosa è certa, Hojbjerg ha le valigie in mano e il suo futuro sarà lontano dal Bayern.

Articolo precedente
2015/2016, il pagellone: Vasco Regini
Prossimo articolo
Assemblea tifosi: il comunicato di Fedelissimi, UTC e Federclubs