Connettiti con noi

2012

Il derby dei reparti: porta

Pubblicato

su

Eccoci qui dunque alla prima sfida tra i reparti di Sampdoria e Genoa. Cominceremo con la valutazione dei portieri, quindi di Sergio Romero e Sebastien Frey in primis, ma non ci dimenticheremo di certo delle riserve.

Per quanto riguarda la Sampdoria, Sergio Romero non ha proprio iniziato al meglio la sua avventura in Serie A: complici le continue convocazioni in nazionale, il portierone argentino non ha ancora trovato la giusta continuità e questo si riflette anche sulle sue prestazioni piuttosto altalenanti. Quando è in giornata non ce n’è per nessuno, è una vera sarracinesca, ma quando non lo è il rischio che commetta la sciocchezza è dietro l’angolo. In panchina si potrà contare sull’apporto di Angelo Da Costa (che rientrerà dalla squalifica proprio il giorno della stracittadina, che per altro ha già giocato nel 2011), riserva sicuramente di buonissimo livello e Tommaso Berni, che nonostante una partenza a Pescara non troppo entusiasmante ha fatto capire che si può contare su di lui nelle emergenze.

In casa Genoa la situazione non è troppo diversa per quanto riguarda il portiere titolare: il francese Frey è sicuramente un grande portiere e il rischio di doversi giocare il posto col promettentissimo Perin l’ha spronato a rimettersi in forma il più velocemente possibile in estate. Tuttavia, vista anche l’età che avanza, non sempre è stato in grado di offrire gli stessi scatti felini che lo avevano fatto amare a Firenze. Per quanto riguarda le riserve, Tzorvas ha già avuto a che fare con la massima serie a Palermo, ma non raccogliendo grandi risultati. Donnarumma è un giovane di belle speraze, l’anno scorso in forza al Gubbio ha messo insieme ben 37 presenze.

Affiatamento – Entrambi i portieri hanno il carattere da leader, riescono a infondere la massima sicurezza al reparto arretrato.
Valore assoluto – Uno ha l’anagrafe dalla sua ed è solo destinato a migliorare, l’altro invece ha iniziato la fase calante della propria carriera, nonostante quello del portiere sia un ruolo decisamente longevo. Sostenzialmente si equivalgono: entrambi molto forti tra i pali ma non altrettanto nelle uscite (chi perché troppo spericolato e chi invece perché proprio restio all’atto in sé).

Questa prima sfida si conclude alla pari: la Sampdoria può contare su un trio di portieri, capitanati dall’argentino, di sicuro valore; per quanto riguarda il Genoa, a parte il titolare Frey, un poco superiore al rivale blucerchiato grazie anche alla sua grandissima esperienza, le riserve o hanno dimostrato di non essere all’altezza della massima serie, o sarebbero delle vere e proprie incognite.