Il giovane Uvini via in prestito?

© foto www.imagephotoagency.it

Bruno Uvini, difensore classe 91’ in forza al Napoli, affiancato anche alla Sampdoria nella finestra dell’ultimo mercato estivo, finora ha avuto pochissimo spazio per mettersi in mostra. Mister Mazzarri l’ha schierato in campo giovedì sera in Europa League, facendogli fare il suo esordio stagionale con la maglia azzurra.
Stefano Castagna, procuratore del giocatore brasiliano, ha rilasciato un’intervista al programma “Si gonfia la rete” andata in onda su Radio Crc, per delineare la posizione del suo assistito: “Eravamo consapevoli che scegliendo il Napoli le occasioni per giocare sarebbero state molto rare e che fino a dicembre Bruno avrebbe avuto pochi spazi. La squadra è di altissimo livello e il ragazzo deve continuare a lavorare duramente per ritagliarsi spazio; ieri sera è stato molto bravo a sfruttare l’occasione che il mister gli ha concesso. Bruno è il progetto per il futuro e sicuramente in una squadra come il Napoli potrà crescere benissimo, in quanto è un team costruito per raggiungere il massimo in ogni competizione. Certamente se giocasse con maggior continuità, magari in prestito, potrebbe fare più esperienza ma il ragazzo è contento anche così. Le sue qualità non si discutono e i suoi margini di miglioramento sono molto ampi. L’estate scorsa Uvini era vicino alla Roma che voleva il giovane in prestito con diritto di riscatto, ma alla fine il progetto del Napoli ci convinse maggiormente. Sono comunque sicuro che il suo valore emergerà nel tempo”.

Articolo precedente
Prezzi popolari per Catania-Sampdoria
Prossimo articolo
Roberto Romei sul momento positivo dei blucerchiati