Il progetto di “Tutti i colori del cuore”

© foto www.imagephotoagency.it

Franco Nativo è intervenuto come ospite alla trasmissione Forever Samp, in onda su Telenord, per parlare del film che sta realizzando sulla vita da tifosi di 10 aspiranti attori blucerchiati. Ecco le sue parole rigurado a questo progetto: “Tutto è nato in collaborazione con gli amici della Federazione Clubs Blucerchiati, grazie al presidente Claudio Bisio e a tutto lo staff e insieme abbiamo voluto intraprendere questa avventura che ha coinvolto oltre 150 persone che si sono presentate alle tre serate di casting, persone che sono arrivate da mezza Italia, Liguria, Piemonte, Lombardia, Toscana, Friuli Venezia Giulia, a dimostrazione che i colori blucerchiati sono presenti su tutto il territorio nazionale. Tra quelle 150 persone ne abbiamo scelte, a malincuore solo 10, in più avremmo una figurazione speciale di un papà e di un bambino che vivono a Milano e sono orgogliosissimi in piazza San Babilo di sventolare la bandiera della Sampdoria”.
Nel film gli attori racconteranno la propria sampdorianità e tutto ciò che li lega a questi colori magici: “Ognuno racconterà episodi della propria vita quotidiana, dei loro problemi, infatti ci sono addirittura persone che sono ancora in cerca di un’occupazione. Ma come per magia la domenica tutto svanisce, in quelle due ore i problemi della vita scompaiono, perché entra la magica Sampdoria in campo. Questo era il punto centrale che ci interessava per farlo uscire dal film”.
Il regista Nativo continua spiegando più nel particolare le caratteristiche di questa pellicola: “Si chiama film per convenzione, durerà circa 80 minuti e ovviamente sarà visibile su tutte le piattaforme digitali e se poi la società Sampdoria sarà interessata, noi saremo lieti e orgogliosi di pubblicare il tutto, magari su Samp TV. Ma in realtà il nostro intento era quello di fare una sorta di regalo natalizio per tutti i tifosi; per questo progetto io e moltissime altre persone ci stiamo mettendo il cuore. Sarà un film 2.0 ovvero dove tutti potranno partecipare, infatti sul set potranno esserci fotografi amatoriali per scattare foto di questa bellissima esperienza, inoltre i ragazzi dell’università ci aiuteranno per la parte grafica”.

Articolo precedente
I problemi per arrivare a “Pepito” Rossi
Prossimo articolo
Obiang blindato fino a giugno