Juventus-Sampdoria 3-0, sintesi e tabellino

juventus-sampdoria costa howedes
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus-Sampdoria, Serie A 2017/18: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Ennesima sconfitta in trasferta per la Sampdoria che, nonostante una buona gara, crolla sotto i colpi della corazzata Juventus per 3-0. Protagonista indiscusso di giornata, Douglas Costa: il brasiliano entra a fine primo tempo al posto dell’infortunato Pjanic, e al primo pallone toccato serve subito l’assist per Mandzukic, che sblocca il risultato dopo 45′ di apnea. A inizio ripresa Ramirez ha la palla dell’1-1, ma la fallisce clamorosamente e dà nuova linfa ai bianconeri: è ancora Costa a fare il bello e il cattivo tempo sulla fascia, servendo prima l’assist per Howedes e poi quello per Khedira. Un risultato bugiardo per la squadra di Giampaolo, che è riuscita comunque a tenere testa agli avversari e a costruire buon gioco.

CLICCA QUI PER LE PAGELLE!
CLICCA QUI PER LA MOVIOLA!

Juventus-Sampdoria 3-0: tabellino

MARCATORI: p.t. 44′ Mandzukic; s.t. 14′ Howedes, 29′ Khedira.

JUVENTUS (4-3-3): Buffon 6,5; Howedes 6,5, Rugani 5,5, Chiellini 6, Asamoah 5,5; Khedira 7 (dal 36′ s.t. Sturaro s.v.), Pjanic 5,5 (dal 42′ s.t. Costa 8,5), Matuidi 6; Cuadrado 6,5, Mandzukic 7, Dybala 5,5 (dal 21′ s.t. Bentancur 6). A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Benatia, Barzagli, Alex Sandro, Lichtsteiner, Marchisio, Higuain. Allenatore: Allegri.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano 5,5; Sala 6, Silvestre 5, Ferrari 4,5, Regini 4,5; Barreto 6,5, Torreira 6,5, Praet 7; Ramirez 6,5 (dal 15′ s.t. Caprari 5,5); Zapata 5,5, Quagliarella 6 (dal 1′ s.t. Kownacki 5,5). A disposizione: Belec, Tozzo, Andersen, Alvarez, Linetty, Strinic, Capezzi. Allenatore: Giampaolo.

ARBITRO: Mariani di Aprilia. Assistenti: Carbone di Napoli e Marrazzo di Roma. Quarto ufficiale: Aureliano di Bologna. VAR: Chiffi di Padova. AVAR: Peretti di Verona.

NOTE: ammoniti al 32′ p.t. Asamoah e al 7′ s.t. Howedes; recupero 1′ p.t e 3′ s.t.

Juventus-Sampdoria: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – La seconda frazione si apre con un’occasione clamorosa sbagliata da Ramirez e prosegue con un crescendo della Juventus. Un incontenibile Douglas Costa colleziona altri due assist, il primo per il tuffo di testa di Howedes e il secondo per il piattone di Khedira. La Sampdoria va vicina al gol del 3-1 con Zapata, ma ormai è troppo tardi e i bianconeri possono festeggiare.

45’+3′ Mariani fischia tre volte! Juventus-Sampdoria termina sul 3-0!

45’+1′ OCCASIONE SAMPDORIA! Zapata a tu per tu con Buffon, il colombiano si fa ipnotizzare e non segna il gol della bandiera

45′ Ci saranno 3′ di recupero

44′ Buona incursione di Kownacki in area avversaria: il polacco va anche al tiro, Buffon para senza problemi

43′ OCCASIONE JUVENTUS! Douglas Costa incrocia il destro dalla distanza, andando molto vicino al palo

42′ Dominio bianconero, la Sampdoria si chiude

40′ OCCASIONE JUVENTUS! Destro a giro di Cuadrado, Viviano respinge!

37′ Sala si guadagna un calcio d’angolo, facendo carambolare il pallone addosso ad Asamoah

35′ Cambio per la Juventus: esce Allegri, entra Sturaro. Tra le fila della Sampdoria entra Verre, che rileva Barreto

35′ Tacco di Mandzukic per Matuidi, ma il francese è in fuorigioco

34′ Cuadrado infermabile, il suo traversone si stampa sulla difesa blucerchiata e si trasforma in corner

31′ Caprari testardo sulla linea di fondo: calcio d’angolo per la Sampdoria

29′ 3-0 JUVENTUS! Ancora Douglas Costa, che azione! Il brasiliano brucia tutti sulla destra e crossa in mezzo per Khedira, che piazza il pallone alle spalle di Viviano

27′ Barreto crossa dalla destra: Bentancur si rifugia in angolo

26′ Buon dribbling di Caprari, che poi inciampa e perde il pallone

24′ Mandzukic rimane a terra, Torreira butta via il pallone

23′ Buona azione della Sampdoria, il cross di Regini è insidioso ma Zapata non ci arriva

22′ Regini passa in qualche modo su Cuadrado e si guadagna un calcio d’angolo

21′ Non si chiude il triangolo tra Barreto e Sala: fallo laterale per la Juventus

20′ Dybala esce e lascia spazio a Bentancur

20′ Kownacki prende il tempo a tutti e colpisce di testa il pallone, ma la sua conclusione termina alta

19′ La Sampdoria prova ad assediare l’area avversaria: Rugani spazza, sarà corner

16′ Ora la partita si fa davvero dura per la Sampdoria, che però non perde le speranze e tenta di attaccare

15′ Entra Caprari al posto di Ramirez

14′ RADDOPPIO JUVENTUS! Howedes in tuffo di testa davanti a Viviano! Ancora assist di Douglas Costa

13′ Viviano rilancia su Zapata, ma Rugani gli scippa il pallone

11′ Altro calcio d’angolo per la Juventus: Silvestre anticipa Khedira

9′ OCCASIONE SAMPDORIA! Cross di Regini dalla sinistra, l’incornata di Zapata va all’incrocio dei pali ma Buffon riesce a parare

7′ Cartellino giallo per Howedes per una spinta su Zapata

5′ Torreira esce momentaneamente dal campo, poi rientra

4′ Provvidenziale intervento di Torreira sul tiro di Dybala: l’uruguaiano rimane anche a terra per la pallonata

3′ Buon possesso palla della Sampdoria

1′ Douglas Costa risponde subito con un grande contropiede in solitaria, ma al momento della conclusione spara alto

1′ OCCASIONE SAMPDORIA! Kownacki ruba subito palla e Ramirez si divora davanti a Buffon un gol già fatto!

1′ Al via il secondo tempo di Juventus-Sampdoria! Giampaolo rileva Quagliarella e inserisce Kownacki

SINTESI PRIMO TEMPO – Primo tempo equilibrato tra Juventus e Sampdoria, con i blucerchiati compatti e aggressivi: seppur l’occasione più grossa sia capitata sulla testa di Quagliarella, che da due passi si è fatto parare il tiro da Buffon, a trovare per prima il vantaggio è la Juventus. Dopo 45′ sullo 0-0, i bianconeri si sbloccano grazie a un cross perfetto di Douglas Costa, appena entrato in campo: i centrali della Sampdoria si perdono Mandzukic, che sbuca davanti a Viviano e calcia di potenza da due passi.

45’+1′ Non c’è più tempo: si rientra negli spogliatoi sull’1-0.

45′ Ultima occasione del primo tempo per la Sampdoria, che guadagna un corner

44′ VANTAGGIO JUVENTUS! Zampata di vincente di Mandzukic, che sfrutta a meraviglia il cross del subentrato Costa!

43′ Primo cambio obbligato per Allegri: Pjanic infortunato, entra Douglas Costa

42′ Alla fine è Torreira a calciare: la conclusione termina alta, Buffon guarda uscire il pallone

41′ Praet si guadagna un buon calcio di punizione: andrà Ramirez dai 20 metri

40′ Mandzukic pescato in fuorigioco: tutto da rifare per i bianconeri

39′ Ramirez perde palla, ma la Juventus non riesce a sfruttare il regalo

37′ Sala mura bene il cross di Matuidi

36′ Quagliarella cercato in profondità da Barreto: Rugani fa buona guardia per l’uscita di Buffon

35′ Viviano esce sul cross di Matuidi e anticipa gli avversari

34′ Il tiro di Khedira è troppo prevedibile: Viviano fa sua la sfera

33′ Barreto colpisce di testa in area, ma senza trovare la porta

32′ Asamoah entra da dietro su Zapata, che si stava involando verso la porta: giallo inevitabile per il senegalese

31′ Ora è la Sampdoria a mantenere il possesso del pallone, senza tuttavia trovare l’imbucata vincente

28′ Viviano esce bene e recupera in due tempi il pallone crossato dalla Juventus

28′ Viviano devia in angolo il tiro di Mandzukic da posizione angolata

27′ Torreira recupera e serve Sala, ma la sua imbucata per Quagliarella è troppo lunga

26′ Fallo di Khedira su Quagliarella: calcio di punizione per i blucerchiati dalla metà campo

25′ Giro-palla della Juventus nella metà campo avversaria

24′ Silvestre fa muro sul tiro di Dybala

24′ Il cross di Regini si rivela un tiro in porta: Buffon para senza problemi

22′ Matuidi pericoloso sulla fascia destra: Sala riesce a chiuderlo in qualche modo

21′ OCCASIONE SAMPDORIA! Colpo di testa di Quagliarella pericolosissimo, Buffon devia nuovamente in angolo!

20′ Chiellini anticipa Zapata e manda il pallone in calcio d’angolo

18′ Ottimo recupero in scivolata di Praet, che poi va anche al tiro

17′ Ottima apertura di Quagliarella per Regini, che però si fa anticipare da Cuadrado

16′ Buono recupero di Torreira su Dybala

14′ Imbucata di Ramirez per Quagliarella: l’idea è buona, la misura del passaggio meno

13′ Silvestre spazza via un pallone pericoloso crossato da Howedes

12′ Mandzukic si gira improvvisamente in area: la sua conclusione sfiora solamente il palo alla destra di Viviano

11′ Torreira intercetta in scivolata un pericoloso cross rasoterra: corner per la Juventus

10′ Regini cerca senza successo Quagliarella, tentando un lancio lungo

10′ Sampdoria aggressiva, Rugani sbaglia la misura del passaggio e regala un fallo laterale

9′ Brutta entrata di Asamoah su Ramirez, ma per l’arbitro è tutto regolare

8′ Lancio nel vuoto di Howedes: Mandzukic non può arrivarci, Viviano raccoglie senza problemi

7′ Praet spinge Cuadrado: Mariani fischia fallo

6′ Dybala di controbalzo da fuori: tiro che finisce a lato del palo

5′ Buon pressing della Samp, che non lascia uscire la Juventus

4′ Cuadrado rimane a terra dopo uno scontro duro con Regini

3′ Botta da fuori di Asamoah: Viviano lascia scorrere

3′ OCCASIONE JUVENTUS! Asamoah crossa, Cuadrado calcia al volo davanti alla porta ma trova la deviazione fortuita di Regini: angolo per i bianconeri

2′ La Sampdoria guadagna un buon contropiede, ma si rivela troppo macchinosa nel gestirlo

1′ La Sampdoria pressa subito alto, ma sono i padroni di casa a mantenere il controllo del gioco

1′ E’ iniziata Juventus-Sampdoria!

17,56 Squadre pronte a rientrare sul terreno di gioco e dare inizio al match

17,24 Squadre in campo per il riscaldamento: Juventus accolta dagli applausi del proprio pubblico

Juventus-Sampdoria, le formazioni ufficiali: Regini sulla sinistra, Higuain in panchina

JUVENTUS (4-3-3): Buffon; Howedes, Rugani, Chiellini, Asamoah; Khedira, Pjanic, Matuidi; Cuadrado, Mandzukic, Dybala. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Benatia, Barzagli, Alex Sandro, Lichtsteiner, Marchisio, Sturaro, Bentancur, Douglas Costa, Higuain. Allenatore: Allegri.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Sala, Silvestre, Ferrari, Regini; Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Zapata, Quagliarella. A disposizione: Belec, Tozzo, Andersen, Caprari, Alvarez, Linetty, Strinic, Verre, Capezzi, Kownacki. Allenatore: Giampaolo.

ARBITRO: Mariani di Aprilia. Assistenti: Carbone di Napoli e Marrazzo di Roma. Quarto ufficiale: Aureliano di Bologna. VAR: Chiffi di Padova. AVAR: Peretti di Verona.

Juventus-Sampdoria: probabili formazioni e prepartita

16.00 Gli spogliatoi dell'”Allianz Stadium” pronti ad accogliere Juventus e Sampdoria.

Così Marco Giampaolo in conferenza stampa alla vigilia: «La partita sulla carta è proibitiva, ma solo sulla carta. La Juventus ha perso l’ultima a Genova diciotto partita fa, poi non ha più perso. C’è poco da aggiungere. Poi le partite vanno giocate e la dimostrazione sono stati i due quarti di Champions dove la Roma l’ha ribaltata e la Juventus c’è andata vicino: nel calcio può accadere di tutto, ma sono consapevole e realista che è una partita difficile. Non faccio calcoli, ma sono consapevole di quello che è la forza della Juventus: la gestione di partita di Allegri. La Juventus fa paura. Noi all’andata abbiamo avuto anche buona sorte, dobbiamo fare meglio di quella prestazione per poter sperare in qualcosa».

Così Massimiliano Allegri in conferenza stampa alla vigilia del match: «Domani sarà una sfida importante, cruciale per noi. Tutta la rabbia che abbiamo accumulato nella partita di Madrid dobbiamo portarla in campo. Saranno molto importanti i cambi, devo ancora valutare chi scenderà in campo. Ripeto, dobbiamo riversare tutta la rabbia per l’eliminazione dalla Champions in questa gara, il pubblico dovrà essere non solo il dodicesimo uomo in campo, anche di più. La Sampdoria? All’andata non abbiamo giocato male ma abbiamo perso, domani dovrà andare diversamente e dovremo essere tutti pronti. Dobbiamo dimenticare la Champions per riadattarci subito al clima del campionato».

Giampaolo non nasconde le difficoltà della partita contro la Juventus ma lascia aperta la porta ad imprese straordinarie: c’è spazio per fare punti contro chiunque e una squadra come la Sampdoria, che vuole provare a centrare l’obiettivo Europa League, non può farsi scappare nessuna opportunità. I blucerchiati andranno a Torino per giocare la loro partita e, al netto delle assenze – Bereszynski per infortunio e squalifica, Murru per il problema al ginocchio -, la squadra è pronta a dare battaglia contro la compagine allenata da Allegri. Giampaolo ha alcune scelte vincolate, come affermato in conferenza stampa, ma può contare sul ritorno in gruppo di Barreto: il paraguaiano partirà dal primo minuto, assieme a Torreira e Praet. Sala e Regini, con l’italiano in vantaggio su Strinic per una maglia da titolare, prenderanno il posto dei due infortunati; sulla trequarti, più Ramirez che Caprari.

Allegri in conferenza stampa ha sottolineato qualche dubbio legato al recupero fisico di alcuni giocatori, confermando invece la titolarità dei suoi preferiti: Buffon sarà titolare al posto di Szczesny, in difesa assieme a Chiellini scenderà in campo uno tra Benatia e Rugani, con il secondo favorito sul primo. A destra, ancora da valutare le condizioni di Lichtsteiner, mentre Howedes è in buona forma. Cuadrado verrà schierato dal primo minuto, mentre per l’attacco Higuain e Mandzukic potrebbero partire assieme oppure darsi il cambio a partita in corso. Non dovrebbe essere in discussione la presenza dall’inizio di Dybala.

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Lichsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Matuidi, Cuadrado; Dybala; Mandzukic, Higuain. Allenatore: Allegri.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Sala, Silvestre, Ferrari, Regini; Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Quagliarella, Zapata. Allenatore: Giampaolo.

Juventus-Sampdoria: i precedenti del match

Come dichiarato anche da Giampaolo in conferenza stampa, la gara contro la Juventus si presenta – almeno sulla carta – davvero proibitiva per la Sampdoria. In 128 incontri disputati tra le due squadre, solo 26 volte i blucerchiati sono riusciti a portare a casa la vittoria: 65 le vittorie della Vecchia Signora e 37 i pareggi (in totale 130 reti segnate dalla Samp, contro le 216 della Juve). Se restringiamo il campo alle sole partite giocate a Torino, il bilancio diventa quasi a senso unico: in 64 incroci, la Sampdoria ha rimediato 40 sconfitte, 19 pareggi e solamente 5 vittorie (l’ultima risalente al 6 gennaio 2013, firmata da una doppietta di Icardi). Doveroso sottolineare, però, come la squadra di Giampaolo sia stata l’ultima in grado di battere la Juventus in campionato: nel girone di andata della stagione in corso, infatti, i gol di Ferrari, Torreira e Zapata hanno dato vita a uno storico 3-2 tra le mura del “Ferraris”.

Juventus-Sampdoria: l’arbitro del match

Juventus-Sampdoria sarà arbitrata da Maurizio Mariani di Aprilia, assistito da Ciro Carbone di Napoli e Alfonso Marrazzo di Roma 1. Il quarto ufficiale sarà Gianluca Aureliano di Bologna; dietro agli schermi del VAR siederà Daniele Chiffi di Padova assistito da Giorgio Peretti di Verona. Il fischietto di Aprilia ha arbitrato solo cinque volte la società bianconera con un bilancio totalmente favorevole: nessuna sconfitta e nessun pareggio sotto la sua supervisione, solo vittorie. Ha concesso un calcio di rigore alla Juventus nella stagione 2016/2017 nella vittoria per 3-0 contro il Bologna. La Sampdoria è stata diretta da Mariani per otto volte, divise in tre vittorie, tre sconfitte e due pareggi. Nei suoi precedenti non c’è nessun match con entrambe le squadre in campo e la statistica rigori a favore dei blucerchiati è ancora a quota zero. L’ultima partita arbitrata alla squadra doriana, nel campionato 2017/18, è stata la vittoria interna per 3-1 contro l’Atalanta.

Juventus-Sampdoria, streaming: dove vederla in tv

Sarà possibile vedere Juventus-Sampdoria in diretta tv su Sky, canali Sky Super Calcio e Sky Calcio 1 (canale 251), e Mediaset Premium, canale Premium Sport. In streaming, per sistemi operativi iOS, Android e Windows Mobile su smartphone e tablet, tramite le applicazioni SkyGo e Premium Play, riservate agli abbonati.

Articolo precedente
Manganiello moviolaJuventus-Sampdoria, la moviola: nessun problema per Mariani
Prossimo articolo
Dennis Praet sampdoriaJuventus-Sampdoria, le pagelle: Praet unica luce, disastro Ferrari e Regini