Juventus-Sampdoria, le pagelle: Praet unica luce, disastro Ferrari e Regini

Dennis Praet sampdoria
© foto Valentina Martini

Juventus-Sampdoria, le pagelle: Praet unica luce in mezzo al campo, in difesa si salva solo Sala. Ferrari e Regini un disastro

CLICCA QUI PER LA SINTESI E IL TABELLINO
CLICCA QUI PER LA MOVIOLA DI JUVENTUS-SAMPDORIA

Viviano 5 – Nel primo tempo non viene chiamato spesso in causa, subisce la rete di Mandzukic anche a causa di Ferrari che si perde l’attaccante bianconero. Nel secondo tempo i compagni di reparto decidono di lasciare colpevolmente libero Howedes che si coordina perfettamente per mettere il pallone in rete. Si replica alla stessa maniera sull’azione che porta al gol Khedira.

Sala 6 – Un primo tempo senza sbavature e qualche gesto tecnico lodevole per il terzino che spesso si è trovato in difficoltà nel sostituire Bereszynski. Dal suo lato la Juventus fa più fatica a proporre delle giocate. Nel secondo tempo cala come i suoi compagni ma continua ad essere propositivo.

Silvestre 5 – Incolpevole sul gol del vantaggio bianconero, cerca di tenere molto alta la linea per contribuire alla manovra offensiva della Sampdoria nel primo tempo. Nella ripresa partecipa alla dormita generale che porta Howedes e Khedira liberi di andare a segnare.

Ferrari 4,5– Un primo tempo che, fino al gol di Mandzukic, era risultato senza sbavature viene intaccato proprio dal fatto che si perda l’attaccante croato che va facilmente in rete. Sulla seconda rete bianconera assieme al compagno di reparto Silvestre lascia liberi Howedes e Cuadrado, permettendo al tedesco di segnare. Si replica successivamente sull’azione che porta in rete Khedira.

Regini 4,5 – Fatica, tanta fatica per l’esterno mancino. Ad un primo tempo dove Cuadrado dal suo lato fa praticamente quello che vuole, segue una seconda frazione di gioco dove non riesce a incidere. Sul secondo gol della Juventus non è l’unico colpevole ma da segnalare che Howedes e Cuadrado erano entrambi liberi in area. Nella terza rete non riesce a ostacolare Douglas Costa nell’assist per Khedira.

Barreto 6,5 – Torna dall’infortunio con la voglia di dare il suo contributo e in campo, nel primo tempo, distribuisce palloni, corre e interviene sempre con intelligenza. Nel secondo tempo replica alle prestazione sebbene la Juventus sia più arrembante (dal 37′ s.t. Verre s.v.)

Torreira 6,5 – Il solito irreprensibile perno di centrocampo, in una gara equilibrata il suo ripiegare in difesa per aiutare i compagni e il suo controllo perfetto del pallone fanno la differenza. Peccato quella punizione dal limite non proprio precisa. Nel secondo tempo subisce anche lui la pressione dei bianconeri non riuscendo ad essere pulito come nei primi quarantacinque minuti.

Praet 7 – Il migliore in campo: il belga illumina il centrocampo blucerchiato non risparmiandosi interventi ruvidi a giocate di bellezza cristallina. Nel secondo tempo cerca di replicare sebbene la squadra abbia un calo fisico conseguente ad un primo tempo di grande intensità.

Ramirez 6,5 – Assieme a Praet uno dei migliori in campo nel primo tempo per idee di gioco e organizzazione, ad inizio secondo tempo ha un’occasione ghiottissima per il pareggio che non riesce a concretizzare (dal 15′ s.t. Caprari 5,5 – Non riesce ad incidere subentrando a partita in corso con una squadra molto provata fisicamente).

Zapata 5,5 – Corre e ci mette il fisico, nel primo tempo non gli arrivano tanti palloni utili per gonfiare la rete. Nel secondo tempo fa coppia con Kownacki e viene chiamato in causa sebbene i cross e i passaggi non lo mettano mai veramente in condizione di rendersi pericoloso.

Quagliarella 6 – L’occasione più limpida per la Sampdoria arriva da un suo colpo di testa che Buffon devia in angolo (dal 1′ s.t. Kownacki 5,5 – Nemmeno un minuto di gioco in campo e serve a Ramirez un pallone succulento, lentamente scompare dalla gara all’aumentare dell’intensità della Juventus in campo).

Juventus (4-4-2): Buffon 6,5; Howedes 6,5, Rugani 5,5, Chiellini 6, Asamoah 5,5; Khedira 7 (dal 35′ s.t. Sturaro s.v.), Pjanic 5,5 (dal 42′ p.t. Costa 8,5), Matuidi 6; Cuadrado 6,5, Mandzukic 7, Dybala 5,5 (dal 21′ s.t. Bentancur 6).

 

Articolo precedente
juventus-sampdoria costa howedesJuventus-Sampdoria 3-0, sintesi e tabellino
Prossimo articolo
formazioni Giampaolo sampdoriaJuventus-Sampdoria, Giampaolo perplesso: «Irregolarità sul primo gol»