Kutuzov rivela: «Alla Sampdoria grazie a Ranieri»

Iscriviti
kutuzov
© foto www.imagephotoagency.it

Vitaly Kutuzov, ex giocatore della Sampdoria, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito al suo rapporto con il tecnico Claudio Ranieri. Le sue parole

Vitaly Kutuzov, ex giocatore della Sampdoria, ha rilasciato alcune dichiarazioni durante un’intervista rilasciata a zonacesarini.net in merito al rapporto instauratosi con il tecnico Claudio Ranieri, suo allenatore a Parma nel 2007.

LEGGI ANCHE – Thorsby combatte e festeggia: che foga in Parma Sampdoria

«Ranieri è arrivato e ha cambiato le sorti della stagione del Parma nella Serie A 2006/07 così come ha fatto con la Sampdoria l’anno scorso, riuscendo a dare la sua impronta per raggiungere la salvezza. In quella stagione il Parma era dato per spacciato da tutti, ma lui è riuscito a rimetterci in carreggiata. Io ero spesso infortunato, non sono riuscito a dare il mio contributo come speravo.Da fuori però vedevo i continui miglioramenti, ottenuti grazie a un lavoro efficace. Ranieri trasmette serenità, conosce alla perfezione i meccanismi e sa trasmettere tranquillità in un mondo dominato dalla frenesia, lo dimostra ancora oggi. Ai tempi ha lavorato tanto sull’aspetto mentale, anche perché non aveva abbastanza tempo per stravolgere il gioco della squadra. La Samp ha puntato su di me grazie al lavoro che ho fatto con lui e proprio al suo Lecce ho fatto due gol in A. La prima volta mi ha detto “Bravo, proprio contro di noi dovevi fare gol?” La seconda volta ho segnato di testa e mi ha preso in giro: “Ah, hai imparato anche a segnare di testa adesso?”. Il colpo di testa non era certo il mio forte e me lo ha fatto notare, ma bonariamente…»