«La Juve è caduta come il ponte», l’orrendo titolo che Genova non merita

il roma titolo ponte morandi vittime
© foto www.imagephotoagency.it

La redazione di SampNews24 condanna fermamente il titolo «La Juve a Genova è caduta come il ponte» pubblicato dal quotidiano Il Roma

Il calcio è sport, svago, sana rivalità. Una bolla in cui poter sfogare ogni emozione che ci pervade, dalla delusione alla gioia immensa, pur rispettando i canoni etici e morali che ci contraddistinguono nella vita reale. Non è assolutamente tollerabile, dunque, che comportamenti violenti si manifestino in un luogo che dovrebbe offrirci divertimento. Quelle quattro mura che circondano il terreno verde di gioco, invece, spesso si trasformano in una gabbia dove tutto è permesso, lecito, solamente perché si paga il biglietto oppure si è liberi di dire ciò che si vuole. È successo venerdì nell’anticipo tra Cagliari e Fiorentina, quando una minoranza di sostenitori viola prima onoravano commossi il ricordo dell’ex capitano Davide Astori e un secondo più tardi inneggiavano alla morte del tifoso Daniele Atzori, colto da un malore sugli spalti della “Sardegna Arena”.

Un weekend calcistico iniziato male e finito peggio, perché sulle colonne del quotidiano Il Roma è apparso un titolo che fa rabbrividire chiunque. Genovesi e non. Italiani e non. «La Juve a Genova è caduta come il ponte», triste metafora utilizzata per descrivere la rovinosa sconfitta (la prima in campionato) dei bianconeri di Massimiliano Allegri contro il Genoa di Cesare Prandelli. L’autore dell’articolo avrebbe potuto servirsi di altre parole, magari facendo riferimento alla caduta dei giganti. Non soffermiamoci troppo sulle soluzioni linguistiche che avrebbe dovuto valutare prima di pubblicare un pezzo per suscitare ilarità in quei pochi lettori (ci auguriamo nessuno, ovviamente) che hanno voglia di scherzare su una tragedia che ha tolto la vita a 43 persone e complicato il futuro di oltre 500 sfollati. Il crollo di ponte Morandi non è un gioco, un espediente atto a creare una becera provocazione. Non è un mezzo per dare aria alla bocca o inchiostro alla penna. Una sconfitta calcistica non può e non deve essere paragonata a una sconfitta sociale.

La redazione di SampNews24 condanna fermamente l’orrenda pagina de Il Roma e invita tutta la popolazione genovese a far sentire la propria voce. Un gesto discriminatorio nei confronti delle vittime, il territorio, il senso di appartenenza e l’intelligenza umana deve essere punito. E per l’autore: forse, le pillole da scrivere sono altre.