Mancini prossimo ct dell’Italia: «Cifre e dettagli il 13 maggio»

mancini
© foto www.imagephotoagency.it

Mancini sarà il sostituto di Ventura sulla panchina della Nazionale italiana: «Sarebbe un orgoglio». Fabbricini conferma: «Il 13 maggio discuteremo i dettagli»

Anche dopo l’addio di Gian Piero Ventura, sulla panchina della Nazionale italiana continuerà a esserci un pizzico di Sampdoria. Il nuovo ct degli azzurri, infatti, sarà molto probabilmente Roberto Mancini, attualmente in Russia alla guida dello Zenit San Pietroburgo: «Non ho mai avuto contatti con la Federazione – ha dichiarato l’ex attaccante blucerchiato questa mattina a Radio Rai – ma allenare la Nazionale per me sarebbe un orgoglio, l’Italia è una delle squadre più importanti del Mondo. Non vedere la Nazionale al Mondiale non sarà una bella cosa per noi, la speranza è che l’Italia torni a essere fra le prime al mondo nel più breve tempo possibile».

I contatti, invece, ci sono stati eccome. Ieri Mancini era a Roma per un incontro di cui ha parlato oggi il commissario straordinario della FIGC Roberto Fabbricini: «Ieri c’è stato un incontro tra il vice commissario Costacurta, il team manager azzurro Oriali e Roberto Mancini, che ha dato la disponibilità a risolvere il rapporto con lo Zenit e a fare il ct della nazionale. Siamo rimasti d’accordo che cominceremo a parlare di cifre e dei dettagli il 13 maggio, a conclusione del campionato russo». 

Tramontata perciò l’ipotesi Ancelotti, prende sempre più quota la possibilità di vedere Bobby-gol alla guida dell’Italia. Quella contro lo Ska Chabarovsk, in programma, appunto, il 13 maggio, sarà l’ultima gara dello Zenit che il tecnico marchigiano dirigerà. Poi il ritorno nel Bel paese: «Ci tengo a dire – prosegue Fabbricini – che non c’è nulla di deciso. Con Mancini chiariremo che la federcalcio ha un budget per quel ruolo e non intende derogare, e con lui occorrerà parlare anche della filiera dei tecnici azzurri (quelli attuali sono in scadenza tra giugno e luglio, ndr) che noi vorremmo fossero concordati con il futuro ct. Ribadisco, lui si è detto disponibile, dal 13 entreremo nello specifico».