Mantovani vede Ferrero: il motivo del blitz

mantovani cessione
© foto www.imagephotoagency.it

Mantovani è stato convocato da Ferrero per un chiarimento dopo i numerosi tweet pubblicati: niente discorsi sulla cessione della Sampdoria

Ha fatto molto discutere il blitz a Corte Lambruschini di Enrico Mantovani. La presenza nella sede della Sampdoria dell’ex presidente, figlio di Paolo, ha scatenato le voci di un imminente closing da parte del gruppo guidato da Gianluca Vialli. Ma non è così. Mantovani è stato convocato da Massimo Ferrero per un confronto sui numerosi tweet che hanno irritato l’attuale patron doriano.

Un tentativo di chiarimento, insomma. E pace è stata fatta: «Il mio tweet sulla luce non c’entra niente con l’incontro tra me e Ferrero. Abbiamo parlato di altro e voglio dire che l’ho trovato in forma, gli ho pure fatto i complimenti perché da esordiente nel mondo del calcio ha ottenuto risultati, in appena cinque anni, che non molti sono riusciti a eguagliare. Personalmente sarei felice se sbarcasse un sampdoriano doc come Vialli – conclude Mantovani ai microfoni del Secolo XIX – ma penso che nel caso bisognerebbe riconoscere a Ferrero ciò che ha fatto».