Connettiti con noi

News

Milan Sampdoria: Piccinini e la telecronaca nel mirino dei tifosi

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Milan Sampdoria è stata contraddistinta da una discutibile gestione dei cartellini gialli e una telecronaca faziosa per i tifosi blucerchiati

La gestione cervellotica dei cartellini e e alcune scelte di regia altrettanto infelici delle pay tv hanno fatto imbufalire i tifosi della Sampdoria. Così apre il Secolo XIX per evidenziare come il match contro il Milan sia stato, in parte, condizionato da fattori esterni. Se le scelte di Piccinini, arbitro del match, hanno condizionato quanto accaduto in campo, i commenti dei telecronisti hanno determinato l’umore dei tifosi a casa.

Per esempio Omar Colley e Morten Thorsby hanno giocato per un’ora sotto il peso di un giallo, mentre i rossoneri non sono stati sanzionati quando lo meritavano. Passando alla telecronaca l’episodio chiave è il contrasto tra Tommaso Augello e Zlatan Ibrahimovic al 42 del primo tempo. Prima il commento sulla posizione di Piccinini: «Da quella posizione non può avere visto niente… ce n’è abbastanza per un richiamo del Var». E Ambrosini che ha battezzato subito da rigore il contrasto: «’errore di Augello è tentare di intervenire sul pallone che non avrebbe mai potuto raggiungere».