Mulè guida il Trapani ai playoff: la Samp valuta il suo futuro

Mulè Sampdoria
© foto Instagram

La stagione di Mulè, in prestito dalla Sampdoria al Trapani, può dirsi più che positiva: i blucerchiati porteranno il centrale in ritiro con la prima squadra

Sono già diversi i giovani talenti acquistati dalla Sampdoria – o comunque vicini al passaggio in maglia blucerchiata – in vista del prossimo anno. Se Morten Thorsby ha già firmato a gennaio e per Julian Chabot sembrano mancare solo pochi dettagli, un altro profilo sul quale la società di Corte Lambruschini ha deciso di investire è quello di Erasmo Mulè, difensore classe ’99 prelevato dal Trapani durante il mercato invernale e lasciato in prestito alla società siciliana fino al termine della stagione. Dopo una prima parte di campionato giocata su ottimi livelli la stagione regolare di Mulè si è chiusa con qualche acciacco fisico di troppo, problemi che non hanno comunque impedito al centrale di guidare la propria squadra alla conquista dei playoff, ai quali il Trapani parteciperà da testa di serie.

La Sampdoria ha monitorato i progressi di Mulè anche dopo aver acquistato il suo cartellino a gennaio – ventisette presenze totali fra Serie C e coppe condite da due reti, con il play-off ancora da giocare – e porterà il difensore in ritiro con la prima squadra. A quel punto il futuro del centrale dipenderà dalle indicazioni del tecnico doriano Marco Giampaolo – ammesso e non concesso che l’allenatore abruzzese resti a Genova anche la prossima stagione -, che indicherà alla società se trattenere Mulè in blucerchiato o concedere al giocatore minutaggio, magari in Serie B. In quest’ultimo caso, se il Trapani dovesse centrare la promozione in cadetteria tramite i playoff la soluzione più logica sarebbe quella proprio quella di rinnovare il prestito del difensore alla società siciliana, ma ogni decisione sarà presa dopo l’insindancabile giudizio di Giampaolo o del nuovo tecnico che siederà sulla panchina doriana.