Murru, ci siamo: ritorno da ex, ma senza paura

murru sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Sembrava destinato a guardarla dalla panchina, ma non il perfetto recupero di Strinic lo farà debuttare da “ex” contro i suoi tifosi

Due indizi non fanno una prova, ma la Coppa Italia a stretto giro e il non perfetto recupero di Strinic, potrebbero far giocare Murru nel suo vecchio stadio, contro il suo vecchio gruppo dal primo minuto di gioco. Giampaolo in conferenza stampa ha precisato che quasi al novanta per cento sarà proprio lui a scendere in campo, sottolineando che quanto visto contro la Lazio è stato positivo per la sua crescita personale ma anche per tutta la squadra che può contare su di lui. Un secondo punto che il tecnico ha voluto toccare è quello sugli errori che, contro la Lazio, ci sono stati: in una partita, contro un avversario come i biancocelesti, possono anche starci a patto che poi si studi per rimediare.

Non bisogna pensare che gli errori sia determinanti per una bocciatura sul terreno di gioco, questo il concetto che ha voluto esprimere il tecnico doriano nei confronti dell’esterno mancino. Se qualche errore è stato fatto durante la partita contro la Lazio è stato controbilanciato da interventi precisi, chiusure puntuali e un tenuta buona per tutto il corso della partita. Parola d’ordine non aver paura di sbagliare, quando c’è intensità, c’è lavoro settimanale e c’è voglia di perfezionarsi un giocatore non deve temere di compiere un errore. Murru non dovrà quindi temere il confronto con quelli che erano i suoi vecchi compagni di squadra, davanti a quello che fu il suo pubblico, dovrà solo pensare a fare bene per compiere quel salto di qualità che si è cominciato ad intravedere già nella gara contro la Lazio.