Diretta/Live, Napoli-Samp 2-1: beffa al 95′

© foto 16-17 Napoli-Samp LIVE

Si ritorna in campo nell’anno nuovo e la Samp fa visita al Napoli nell’ultima del girone d’andata: la vittoria blucerchiata in casa dei partenopei manca dal 1998

TABELLINO

Serie A, 19° giornata – 7 gennaio 2017, ore 20:45

Napoli-Sampdoria 2-1

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Tonelli, Chiriches, Strinic; Allan (dal 12′ s.t. Zielinski), Jorginho (26′ s.t. Gabbiadini), Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. / All. Sarri.

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; P. Pereira, Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto, Torreira, Praet (dal 30′ s.t. Linetty); Álvarez; Schick (dal 19′ s.t. Dodô), Quagliarella (dal 5′ s.t. Muriel). / All. Giampaolo.

Reti: 30′ p.t. aut. Hysaj (S), 32′ s.t. Gabbiadini (N), 49′ s.t. Tonelli (N).

Cartellini: 53′ amm. Silvestre (S), 60′ espulso Silvestre per doppia ammonizione (S), 69′ amm. Hysaj (N).

Arbitro: Marco Di Bello.

PARTITA

22.46 – FINISCE QUI! La Samp viene beffata sul filo di lana dal gol di Tonelli dopo una gara coraggiosa. Un peccato mortale per gli ospiti, che meritavano qualcosa in più di una sconfitta al 95′.

95′ – GOL TONELLI! Beffa clamorosa per la Samp: 2-1 per il Napoli. Strinic fino in fondo, rimpallo con Torreira sul primo cross e la seconda assistenza trova un Tonelli indisturbato.

89′ – Lancio di Hamsik per Insigne: libero, il numero 24 azzurro spara alto.

88′ – Callejon ha un’altra chance di testa, ma il suo è un appoggio facile per Puggioni.

86′ – Insigne appoggia per Hamsik: sinistro potente dentro l’area di rigore, ma Puggioni mette ancora in corner!

84′ – Ottimo riflesso di Puggioni! Sponda di testa di Insigne e Gabbiadini va di prima intenzione, lasciato solo da Skriniar: fortunatamente il mancino dell’ex Samp viene deviato di ginocchio dall’estremo difensore doriano!

77′ – GOL GABBIADINI! Su cross di Mertens, male Dodô – che lascia spazio al taglio di Callejon – e Regini – che non chiude su Gabbiadini a un metro dalla porta. Puggioni può solo guardare il gol del pareggio: 1-1!

75′ – Ultimo cambio doriano: out Praet, dentro il fosforo di Linetty.

72′ – Muriel solo contro tutti: saltato Hysaj, nel panico Tonelli e un suo compagno, ma il colombiano impegna Reina in corner.

71′ – Secondo cambio per Sarri: dentro Gabbiadini per un assetto offensivo, fuori un deludente Jorginho.

70′ – Tonelli sfiora il pareggio su corner: spizzata di Mertens, ma l’ex Empoli non ci arriva.

69′ – Hysaj ammonito per fallo su Praet.

67′ – Mertens ha una grande occasione sulla sponda di Callejon, ma spedisce a lato da buona posizione.

64′ – Giampaolo deve rinunciare all’ingresso di Linetty dopo l’espulsione di Silvestre: out Schick, dentro Dodô.

60′ – ESPULSO SILVESTRE! Doppio giallo per l’argentino, che si trova alle spalle della corsa di Reina, ma non commette alcun fallo da ammonizione. Ingenuità di Di Bello, Samp in dieci.

58′ – Samp devastante in contropiede: Muriel salta Chiriches, ma il suo tiro viene rimpallato. Muriel serve allora Schick, che viene murato sulla conclusione alla botta sicura da Tonelli.

57′ – Bell’inserimento di Barreto in profondità, palla indietro a Schick: liscio del ceco, grande occasione.

57′ – Anche Sarri effettua la prima sostituzione: out Allan, dentro Zielinski.

53′ – Mertens salta Silvestre e prova a dirigersi in porta: l’argentino lo stende, giallo per il centrale ospite. Sulla susseguente punizione decentrata, Insigne tenta un tiro troppo complicato: Puggioni para in due tempi.

50′ – Primo cambio per Giampaolo: fuori un discontinuo Quagliarella, dentro Muriel.

46′ – Cross di Hamsik e Regini si esibisce in una respinta maldestra: la Samp è fortunata, con Mertens che in area non ne approfitta e spedisce alto da buona posizione.

21.54 – RIPARTE LA CONTESA DEL SAN PAOLO! Parte il secondo tempo.

21.37 – Álvarez nell’intervallo: «Non dobbiamo mollare nella ripresa, altrimenti sarà difficile fare risultato».

46′ – FINISCE IL PRIMO TEMPO! Ottimi 45′ da parte degli ospiti, in vantaggio grazie a uno spunto di Schick e al pressing continuo. Napoli che si dovrà rifare dopo un primo tempo anonimo.

37′ – Rischia Skriniar in un contatto con Mertens: Di Bello indulgente, ma Samp molto ben messa al San Paolo.

30′ – AUTOGOL HYSAJ! Gran spunto di Schick in velocità, saltando Chiriches da rimessa laterale: una volta entrato in area, il ceco mette in mezzo un pallone insidioso per Quagliarella, ma Hysaj – nel tentativo di anticipare l’avversario – mette dentro l’1-0 per i blucerchiati!

27′ – Praet si guadagna una punizione dal limite per fallo di Tonelli: il mancino di Álvarez è lodevole, ma finisce di poco alto.

26′ – Praet indugia tra Hysaj e Callejon, scarico su Mertens: il destro del belga è potente, ma centrale. Puggioni in due tempi.

22′ – Gran recupero palla della Samp, che parte in contropiede: Álvarez dovrebbe servire Schick in verticale, ma l’argentino lo ignora e tenta il tiro, ottenendo solo un corner.

21′ – Gran palla di Insigne per Callejon sul solito taglio, ma Regini fa un mezzo miracolo ed esegue una buona diagonale difensiva sullo spagnolo.

16′ – Bello spunto di Schick, ma sul cross dell’attaccante ospite la difesa napoletana respinge: Barreto anticipa la conclusione, ma il pallone è alto.

10′ – Schick si libera al tiro, ma il mancino viene smorzato e Reina para a terra.

8′ – Cambio di gioco, Insigne lascia andare Strinic e si accentra: gran destro dai 25 metri, ma è centrale per Puggioni.

4′ – Mertens ci prova da calcio piazzato sui 25 metri, ma il pallone è a lato.

20.49 – INIZIA LA SFIDA DEL SAN PAOLO! 

20.45 – Le squadre entrano in campo, San Paolo pronto ad accogliere le due compagini.

20.24 – Il d.s. Osti: «Scelte tecniche nella formazione, stasera affrontiamo una squadra molto forte, ma ce la giocheremo. Quest’anno siamo soddisfatti, in linea con i programmi. Cassano? Caso chiuso».

20.22 – Maggio: «Stasera è importante prendersi i tre punti. Il campionato è lungo, ma dobbiamo continuare su questa strada».

20.16 – Puggioni: «Questa è una partita delicata, l’abbiamo preparata bene. Giocare contro l’attacco del Napoli sarà dura, ma difendiamo da squadra e l’efficienza si ottiene lavorando assieme».

20.11 – Hamsik: «Sarebbe bello iniziare l’anno con una vittoria. Real Madrid? La nostra mente è solo alla Samp, loro sono organizzati».

19.58 – Novità nella formazione blucerchiata: Álvarez e Praet vincono i rispettivi ballottaggi con Bruno Fernandes e Linetty. La vera sorpresa, però, è l’assenza di Muriel nei titolari, mentre Schick guadagna una maglia dal 1′. Nel Napoli Hysaj e Chiriches recuperano, ma a pagare dazio è Maksimovic, mentre Tonelli gioca i primi minuti con la maglia azzurra.

PRE-PARTITA

La prima dell’anno nuovo è sempre la più difficile, quando si rientra dalle vacanze natalizie e bisogna riprendere il ritmo: la Samp rientra in campo dopo lo 0-0 contro l’Udinese nell’ultima del 2016. 23 punti sono già molti per un girone d’andata passato sulle montagne russe, ma il Doria non si accontenta e cerca il colpaccio in quel di Napoli.

I partenopei hanno chiuso il 2016 sulle ali dell’entusiasmo, nonostante l’infortunio di Milik e un periodo d’appannamento: le reti di Mertens e la forma generale – coincisa con il passaggio del turno in Champions League – hanno portato il Napoli di nuovo in alto. Con l’arrivo di Pavoletti, Sarri guarda al futuro con fiducia.

Anche Giampaolo può dirsi soddisfatto: c’è stato un piccolo calo di rendimento nelle gare pre-Natale, ma la Samp naviga in acque tranquille e non era così scontato a metà campionato, quando per il tecnico della Samp si vociferava addirittura la possibilità di esser esonerato. Tre mesi più tardi, i blucerchiati guardano al 2017 con tranquillità (+13 sulla quartultima) e sperano di ricavare qualcosa dal mercato di gennaio per sistemare ciò che non va nella rosa.

PROBABILI FORMAZIONI

Sono ben diverse le situazioni con cui Napoli e Samp si presentano a questa gara. C’è molta preoccupazione in casa partenopea: Sarri ha ammesso di aver visionato ben sette gare della Samp durante le vacanze natalizie, ma ciò che più potrebbe infastidire il tecnico azzurro sono le assenze. Alcune di queste sono dovute all’imminente Coppa d’Africa, con Ghoulam e Koulibaly convocati rispettivamente da Algeria e Senegal. All’ultimo momento, Hervé Renard – c.t. del Marocco – ha pensato bene di chiamare anche Omar El Kaddouri.

Ma non è solo questo: anche gli infortuni potrebbe condizionare le già forzate scelte in difesa per Sarri. Chiriches è uscito malconcio da Firenze e la sua presenza è fortemente in dubbio, così come quella di Hysaj, colpito da un attacco influenzale e a rischio per la gara contro la Samp. Davanti, invece, tutto confermato: Pavoletti va in panchina, ma è presto per la maglia da titolare. Tridente piccolo confermato, mentre a centrocampo Hamsik guiderà i suoi.

Diversa le preoccupazioni di Giampaolo: se in porta non c’è ancora il rientro di Viviano e a centrocampo ci saranno i soliti ballottaggi Praet-Linetty e Fernandes-Álvarez, diversa è la situazione in difesa. Confermata la coppia centrale, per Bereszynski – arrivato questa settimana dal Legia Varsavia – ci sarà da attendere. Per questo, è probabile che Pedro Pereira completi il quartetto difensivo, vista l’assenza di Sala. La Samp cercherà di vincere dopo 19 anni al San Paolo: l’ultima volta fu nella Serie A 1997-98.