#NelMirino: chi è Dennis Praet

© foto www.imagephotoagency.it

L’estate è alle porte e con essa il calciomercato che, sebbene non sia ufficialmente aperto, ha già cominciato a prendere forma anche in casa Samp con un giro di nomi senza dubbio interessante. Spesso però i giocatori in arrivo militano in campionati stranieri, e sono per questo poco noti ai più; in quest’ottica #NelMirino soddisferà la curiosità di quei lettori che desiderano sapere tutto sui potenziali candidati a vestire i colori più belli del mondo. Cominceremo oggi con Dennis Praet, centrocampista offensivo in forza all’Anderlecht.

Introduzione. Dennis Praet nasce il 14 maggio 1994 a Lovanio, cittadina belga nella regione delle Fiandre. Dotato di buona tecnica e un ottimo piede destro, viene abitualmente schierato come trequartista; occasionalmente ha ricoperto il ruolo di ala destra o sinistra. Valore aggiunto del giocatore è una fisicità superiore alla media nel suo ruolo, che lo rende un centrocampista offensivo piuttosto completo e tatticamente versatile. 

Carriera calcistica. Le potenzialità del giovane Praet sono state notate e opportunamente valorizzate dagli albori della sua carriera agonistica. Dopo 8 stagioni spese nelle giovanili del Genk, nel 2010 viene notato e ingaggiato dall’Anderlecht dove completerà la sua formazione di calciatore. La società di Bruxelles lo lancerà poi in prima squadra l’anno successivo, facendolo esordire tra i professionisti il 21 settembre 2011, all’età di diciassette anni. Da qui in poi il centrocampista brucerà le tappe in fretta, arrivando, in 5 anni, a 180 presenze ufficiali complessive, impreziosite da 27 reti e 39 assist. 

Nazionale. Del tutto speculari all’ottima carriera di club sono i progressi del giocatore presso la nazionale belga. Praet ha ricevuto la prima convocazione nella nazionale under 15, per diventare poi una colonna portante di tutte le categorie giovanili: nel 2012 viene convocato per la prima volta nel Belgio under 21, dove otterrà pure la fascia di capitano. Il 12 novembre 2014, ad appena vent’anni, fa il suo esordio nella nazionale maggiore belga; qui tuttavia non riesce a imporsi anche a causa della durissima concorrenza nel suo ruolo. 

Riconoscimenti e curiosità. Malgrado la giovane età, Dennis può già vantare un certo numero di riconoscimenti personali e di Club. Con l’Anderlecht ha vinto tre scudetti e altrettante supercoppe nazionali; nel 2014-2015 ha inoltre ottenuto la Scarpa D’oro Belga, prestigioso premio conferito al giocatore che fornisce le prestazioni migliori nell’arco della stagione. Curiosamente Praet ha militato quest’anno con due vecchie conoscenze del calcio genovese, entrambe in forza all’Anderlecht. Per la sponda blucerchiata Stefano Okaka, ceduto dalla società un anno fa e ora titolarissimo della formazione bianco-malva; per il Genoa Anthony Vanden Borre, difensore rossoblu nella stagione 2008/2009. Chissà se questa coincidenza si rivelerà determinante nella scelta finale del giocatore. 

Mercato. La valutazione del giocatore, secondo Transfermarkt, si aggira sui 9 milioni di euro. Come vi avevamo già raccontato, il pupillo dell’Anderlecht è nel mirino della società di Corte Lambruschini già da un po’ di tempo, ma la prima offerta di 5 milioni più bonus è stata respinta dal club belga. L’Anderlecht starebbe infatti attendendo un’offerta più sostanziosa da parte del Siviglia. Nelle ultime ore i blucerchiati sono tornati all’assalto, e non è escluso che arrivino ulteriori novità nei prossimi giorni.