Bonato, che colpi: ecco i suoi migliori acquisti

bonato udinese
© foto Youtube

Bonato è vicino a diventare il nuovo ds della Sampdoria: ecco i migliori colpi dell’ex dirigente di Sassuolo e Udinese

Con gli addii di Daniele Pradé e Riccardo Pecini che sembrano ormai sempre più probabili – nonostante tutti gli sforzi profusi dalla Sampdoria per trattenere almeno il capo dello scouting blucerchiato – la dirigenza doriana è alla ricerca di un profilo adeguato che possa sostituire quelli che ormai vanno considerati gli ex collaboratori di Ferrero. L’attenzione si è concentrata su Nereo Bonato, ex direttore sportivo di Sassuolo e Udinese, attualmente svincolato. Bonato ha passato grandissima parte della sua carriera da dirigente a Sassuolo: il suo più grande successo è stato l’avviamento del progetto finanziato dal presidente Squinzi, progetto che ha portato gli emiliani dall’allora C2 alla Serie A, rendendo la società neroverde un vero e proprio modello. Ma quali sono stati i migliori trasferimenti chiusi da Bonato? Ecco una carrellata delle più interessanti intuizioni di mercato del direttore sportivo.

1. Simone Zaza


Acquistato dalla Juventus nel 2013 per 10 milioni complessivi, rivenduto agli stessi bianconeri due anni più tardi a 18 milioni. 64 presenze e 20 reti per l’attaccante di Policoro nel biennio passato in Emilia

2. Nicola Sansone


Altro grande colpo di Bonato è Nicola Sansone, acquistato in compartecipazione dal Parma nel 2014 e riscattato poi al termine della stagione. Nel 2016, dopo 83 presenze e 17 gol con i neroverdi, si accasa al Villarreal per 14 milioni

3. Sime Vrsaljko


Nel 2014 Bonato acquista il giovane terzino destro dal Genoa per soli 5,5 milioni. Nell’estate 2016 il croato parte in direzione Atletico Madrid in cambio di 16 milioni

4. Leonardo Pavoletti


Con Pavoletti Bonato è stato molto perseverante: il Sassuolo ha sempre prestato l’attaccante – Casale, Virtus Lanciano, Varese e Genoa – perché nel classe ’88 si intravedevano delle potenzialità. L’attaccante è esploso poi a Genova, sponda rossoblù, dopo essere stato acquistato dal Grifone per 3,5 milioni

5. Antonio Sanabria


Ottima l’intuizione di portare a Sassuolo, nel gennaio 2014, l’allora giovanissimo attaccante Antonio sanabria, prelevato dalla squadra B del Barcellona. Classe ’96, non ebbe molte opportunità per mettersi in mostra, ma fu acquistato prontamente dalla Roma in estate per più di 6 milioni. Oggi, dopo il flop in giallorosso, si sta ben disimpegnando ne La Liga con la maglia del Betis Siviglia

6. Rodrigo De Paul


Il trequartista argentino è stato portato ad Udine da Bonato per 3 milioni: dopo un iniziale periodo di ambientamento in Serie A, l’ex Valencia si è imposto fra i titolari bianconeri a suon di gol, assist e ottime prestazioni. Il suo valore è già raddoppiato

7. Seko Fofana


Grandissima intuizione dell’allora ds dei friulani: Fofana è arrivato a Udine dal Manchester City per 3,5 milioni: per il centrocampista della Costa d’Avorio piovono già offerte a doppia cifra

Articolo precedente
Praet SampdoriaDuello Juve-Napoli per Praet: la Sampdoria detta le regole
Prossimo articolo
Alvarez, niente Velez: accordo con l’Atlas