Connettiti con noi

Hanno Detto

Sampdoria, il bilancio di Ranieri: «Ottenuto quello che voleva Ferrero»

Pubblicato

su

Claudio Ranieri, allenatore della Sampdoria, ha vinto il Premio Gentleman Gigi Simoni. Le sue dichiarazioni a Sportmediaset

Il tecnico della Sampdoria Claudio Ranieri ha vinto il Premio allenatore Gentleman Gigi Simoni, riconoscimento arrivato grazie ai voti dei 20 tecnici di Serie B. Le parole del tecnico a Sportmediaset.

PREMIO – «Sono molto onorato di ricevere questo premio. Per due motivi: uno perché sono stato votato dai colleghi. Due perché è intitolato a Gigi Simoni, l’ho conosciuto al mio debutto in Serie A con la Roma, perdemmo 2-1. C’è un qualcosa di bello quando dei colleghi ti votano, significa che non è apprezzato solo quello che fai sul campo ma anche come rifletti su stampa e media. E’ un lavoro difficilissimo, entriamo nelle case di milioni di persone e dobbiamo cercare di stemperare, di parlare ai tifosi di tutte le squadre. Per questo cerco sempre di essere obiettivo. Se l’avversario vince e merita, è giusto riconoscerlo. Le mie interviste sono sempre state segnate da questi comportamenti».

SERIE B – «La B è sempre affascinante, difficile, combattuta. La vittoria certifica la qualità, l’Empoli mi ha colpito ma onore e auguri a tutte le squadre che stanno ancora lottando».

SAMPDORIA – «Superpositiva, lo scorso anno c’era lo spettro della retrocessione, abbiamo lottato contro il Covid e la squadra si è cementata. Quando è ripartito il campionato la squadra si è ritrovata. Quest’anno è stato difficile ma siamo sempre stati fuori dalla retrocessione, l’obiettivo che il presidente voleva».