Ramirez accusa il campo: «Chiediamo scusa a tutti»

Ramirez commenta la vittoria contro il Chievo: «Tre punti importanti, siamo una grande squadra. Il campo? Inaccettabile in Serie A»

SAMPDORIA-CHIEVO: GLI HIGHLIGHTS
SAMPDORIA-CHIEVO: LE PAGELLE
SAMPDORIA-CHIEVO: LA FOTOGALLERY

Ottimo ingresso in partita questo pomeriggio per Gaston Ramirez, che ha rilevato uno spento Riccardo Saponara a inizio secondo tempo e ha cambiato la partita con un assist e un gol. La gioia per la buona prestazione traspare anche dalle sue parole: «Per fortuna sono entrato bene in partita e abbiamo aperto la partita e portato i tre punti a casa. Un gol da centravanti? È quello che ci chiede Giampaolo quando arriviamo davanti alla porta, mettere in difficoltà il difensore. Il mio gol poi ci ha anche dato la giusta tranquillità, per quanto riguarda quello di Quagliarella niente da dire, siamo abituati ormai».

Il momento magico del trequartista sembra continuare: «Ci sono delle rotazioni, dobbiamo essere pronti in qualsiasi momento. Questa squadra ha dimostrato che il giocatore che scende in campo è sempre in grado di dare il meglio. La squadra sta maturando, sa giocare, non perde mai la testa». Nessun riguardo speciale invece per la prossima avversaria, la Juventus: «È una partita come le altre, ci sono sempre tre punti in palio. Adesso le cose vanno bene, la testa giusta e il lavoro pagano e nelle ultime tre partite abbiamo colto tre vittorie fondamentali. Classifica? Siamo lì al quinto posto, siamo una squadra di grandi giocatori e stiamo lavorando molto bene. Il campo? Dobbiamo scusarci con ogni squadra che viene a giocare qui, siamo in Serie A e non si può avere un campo così», ha concluso amareggiato Ramirez.