Ranocchia: «Tifosi fantastici, vogliamo il Derby»

© foto www.imagephotoagency.it

Un prestito di sei mesi per rilanciare una carriera e magari conquistare un posto in Nazionale in vista di Euro 2016. Mancano ormai 3 partite per Andrea Ranocchia per convincere Antonio Conte e lasciare un buon ricordo nei tifosi blucerchiati.

Intervistato da SampTV, il numero 16 blucerchiato ha tracciato un bilancio della sua avventura genovese: «A gennaio c’è stata questa opportunità importante che ho colto al volo: avevo l’opportunità di giocare e in una squadra con una grande storia, l’inizio però è stato così così: nel mio ruolo quando non giochi per tanto tempo ci metti un po’ a prendere le misure e la condizione fisica, ma ora sto bene e ora sono concentrato sul mio lavoro e i risultati si stanno vedendo. A Genova ho trovato un gruppo forte, che vuole raggiungere degli obiettivi insieme. Anche nei momenti di difficoltà il gruppo è venuto fuori, negli scontri diretti con Frosinone e Verona abbiamo dato bei segnali che in altre squadre non avevo visto. L’ambiente ha risposto positivamente, vedo tanto affetto attorno a me: futuro? Non si può sapere quello che ci aspetta. I tifosi sono fantastici: sia prima che durante la partita ti trascinano, anche quando sei in difficoltà e la gara non va per il verso giusto loro ci sono. Per noi è uno stimolo in più, anche in trasferta sono tantissimi. Dopo la gara col Frosinone l’ho scritto: “La gara l’abbiamo vinta il giorno prima” quando i tifosi sono saliti su a Bogliasco».

«Genova – prosegue Ranocchia – già la conoscevo, quando non mi alleno passeggio col cane o la mia ragazza o vado a pesca, Palombo deve ancora portarmi con lui. Altre passioni? Mi piace l’arte moderna e cerco di leggere il più possibile in ritiro. Derby? Sarà una bella partita, al Genoa non l’ho vissuto perché andai all’Inter prima che si giocasse, ma ho sempre voluto giocarlo, sarà pieno di emozioni, con una grande atmosfera: speriamo di vincere! Vogliamo la salvezza, vogliamo gettare le basi per un futuro migliore di questo, è strano vedere la Samp con questa squadra e questo gruppo in questa posizione di classifica, sono successe tante cose e può capitare di non essere stati brillanti. Sono sicuro che il futuro della Samp sarà radioso, soprattutto con un gruppo così e lo stesso allenatore da inizio anno: quello è fondamentale».

Articolo precedente
Sorrentino: «Vogliamo il Barbera gremito contro la Samp»
Prossimo articolo
Palermo – Tattica e partitella per i rosanero, domani pomeridiano