Record Samp: prima volta da sei punti contro i futuri campioni d’Italia

© foto www.imagephotoagency.it

Non è difficile immaginare quanto sia soddisfacente battere i due volte campioni d’Italia, ma Delio Rossi ed i suoi ragazzi potranno festeggiare ancor di più la vittoria contro la Juventus, se si mette alla luce un altro dato. La Samp, nella serata di ieri, ha stabilito un record storico: è la prima volta, nella storia del club, che i blucerchiati portano via due vittorie su due contro i vincitori dello scudetto nella stagione in corso. Un grande risultato, raggiunto tramite un match straordinario allo “Juventus Stadium” nel gennaio scorso e la partita di questa serata piovosa di maggio, fortunosa ma caparbia, che ha portato la Samp a riscrivere la propria storia.

Già, perché la Samp mai aveva preso sei punti in stagione a coloro che poi si sarebbero aggiudicati lo scudetto. L’eventualità si era presentata appena altre dieci volte nella storia della Serie A: l’ultima a farlo fu il Torino, che riuscì a battere la Juventus di Lippi nel 1994/1995 in entrambi i derby disputati in quella stagione. Gli stessi granata primeggiano in questa speciale classifica, visto che sono riusciti per ben tre volte a stabilire questo singolare primato (lo fecero anche nel biennio 1972-1974). Due volte ci è riuscito il Milan (nel 1960/1961 e nel 1942/1943) una volta ciascuno, invece, ci sono riusciti la Juventus (nel 1982/1983), l’Atalanta (nel 1962/1963), il Napoli (1957/1958), la Roma (1954/1955), l’Ambrosiana-Inter (nel 1942/1943) ed il Genoa (1941/1942).

A queste squadre, si aggiunge la Samp, che scrive – a modo suo – una pagina di storia di calcio italiano, visto che i blucerchiati non erano mai riusciti nell’impresa. Al massimo, il Doria era riuscito a strappare un pareggio ed una vittoria ai futuri campioni d’Italia: l’ultima volta accadde nel 2009/2010 contro l’Inter di Mourinho, che poi vinse il titolo. La Samp di Gigi Delneri vinse 1-0 a Genova con gol di Pazzini, mentre pareggiò nella bolgia di “San Siro” per 0-0. Quell’anno, la squadra blucerchiata conquistò i preliminari di Champions; stavolta è andata peggio, ma si può chiudere con una pagina di storia non da poco.

Articolo precedente
Ci mancherai soprattutto tu, Andrea
Prossimo articolo
Maresca mantiene la promessa, su Twitter spiega il perché del suo sfogo