Romei: «Sintonia con Giampaolo, non ci siamo indeboliti»

© foto www.imagephotoagency.it

Secondo Antonio Romei la costruzione della Sampdoria è a un buon punto, manca ancora un colpo di calciomercato a centrocampo come vuole mister Marco Giampaolo ma l’accordo con Bruno Fernandes c’è e il portoghese è vicino. L’avvocato Romei però tiene la guardia alta e sa che nel mercato non bisogna mai dire mai, in special modo nelle ultime ore. La Sampdoria ha investito su giovani importanti dopo aver ceduto giocatori di livello e lo ha fatto grazie a uno scouting di spessore come dice Romei: Soriano voleva un’esperienza altrove, Fernando voleva tornare a un certo tipo di calcio mentre Correa era quasi irrinunciabile, ma la Sampdoria secondo Romei non si è indebolita affatto. Ora, continua, servono lavoro e rispetto delle regole per poter far bene.

 

La Sampdoria e Giampaolo devono saper convivere con le pressioni del mercato, prosegue il braccio destro di Massimo Ferrero che comunque dice di aver capito quella sorta di sfogo del mister e con lui c’è massima sintonia. La Sampdoria deve vivere con risorse sane, i tifosi vanno educati a una realtà diversa secondo Romei, quindi c’è bisogno spesso di ricorrere a plusvalenze sul mercato come quelle di Correa e Fernando. Mentre su Viviano l’avvocato afferma di essere in trattativa per il nuovo contratto, su Cassano preferisce glissare e si concentra sugli obiettivi doriani di questa stagione: non ci saranno pressioni e bisognerà dare anche la possibilità di sbagliare ai giovani, sarà una stagione da vivere con serenità a prescindere dalla posizione della Sampdoria. A Il Secolo XIX Romei chiude dicendo che per il Mugnaini di Bogliasco la Samp sta studiando un nuovo progetto.