Sabatini è la chiave per Peres: operazione complicata

Peres Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Bruno Peres infiamma i sogni della Sampdoria: Sabatini può essere la chiave, ma sorgono alcuni ostacoli

La Sampdoria potrebbe riprendere i contatti con la Roma dopo aver visto sfumare l’acquisto di Lukasz Skorupski per la porta. A intrigare la società doriana è Bruno Peres, in uscita dalla Capitale e considerato intrattabile fino all’arrivo di Walter Sabatini. Il nuovo dt blucerchiato può rivelarsi la chiave per sbloccare un’operazione non complicata dal punto di vista della concorrenza del Torino e del costo del brasiliano che si aggira intorno agli 8 milioni di euro, bensì dal suo stipendio. Peres percepisce attualmente 1,7 milioni di euro netti a stagione, cifra che supera leggermente il tetto ingaggi della Sampdoria. Il piano sarebbe quello di convincere l’esterno classe ’90 proprio grazie a Sabatini, col quale tornerebbe a lavorare molto volentieri dopo l’esperienza in giallorosso. In secondo piano, ma non di minore importanza, è da risolvere il nodo tattico: Peres difficilmente accetterebbe di essere una riserva all’interno della rosa dell’allenatore Marco Giampaolo e malgrado possa giocare sia a destra sia a sinistra, vedrebbe dinanzi a sé nelle gerarchie Bartosz Bereszynski e Nicola Murru, quest’ultimo tenuto in grande considerazione da tecnico e società in virtù dell’investimento economico fatto la scorsa estate.

Articolo precedente
skorupski empoliSfuma Skorupski: va al Bologna
Prossimo articolo
viviano sampdoriaViviano: «Sporting fantastica opportunità». Ma lui smentisce