Samp, è caccia all’attaccante: il punto

inglese napoli attaccante
© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria è in attesa di un altro attaccante: il punto sul mercato nel reparto offensivo

La prima partita stagionale contro la Viterbese, andata in scena ieri sera al “Ferraris”, ha lasciato intravedere le varie lacune che la Sampdoria dovrà colmare in fretta e furia in questi ultimi giorni di calciomercato. Tra le esigenze più urgenti, quella di trovare un attaccante per completare il reparto offensivo: con Quagliarella non al massimo della forma, Kownacki apparso ancora acerbo, Defrel che avrà bisogno di tempo per ritrovare la continuità e Caprari che verrà impiegato come trequartista, i blucerchiati si ritrovano a dover ancora attingere dalle altre squadre. Come confermato dallo stesso Giampaolo ieri durante la conferenza stampa, una pedina in attacco arriverà sicuramente, anche se il nome non è ancora chiaro: ecco quali sono – a meno di sorprese nelle ultime ore di questa sessione estiva – i profili a cui la Samp sta pensando.

Partendo dal nome più difficile a cui arrivare, il primo è quello di Sebastián Driussi. L’ex River Plate, ora allo Zenit San Pietroburgo, è finito sul taccuino di Walter Sabatini – da sempre grande cultore dei talenti sudamericani – ma la trattativa con la società russa appare molto complicata, soprattutto per via dei costi dell’operazione. Subito dopo troviamo Munir El Haddadi, classe ’95 di proprietà del Barcellona, per cui la Sampdoria ha avuto un ritorno di fiamma, dopo averlo cercato anche l’estate scorsa: il suo contratto con i blaugrana scadrà a giugno 2019, ma la pista si fa sempre più in salita, dato che il tecnico Valverde ha deciso di mantenerlo in rosa e “tagliare” invece Paco Alcacer, per cui il club sta cercando una sistemazione.

La dirigenza doriana, nel frattempo, tiene d’occhio anche la situazione riguardante M’Baye Niang del Torino: a frenare l’interesse per l’ex Genoa sono però le richieste dei granata, intorno ai 14 milioni di euro, cifra che la Samp non è attualmente disposta ad elargire. Un buon compromesso potrebbe essere rappresentato da Dimitri Oberlin, talento classe ’97 del Basilea che, nonostante l’esperienza nulla in Serie A, comporterebbe un esborso economico minore ma senza rinunciare alla qualità. Sarebbe proprio il suo, il profilo più adatto alle esigenze dei blucerchiati, orientati a lanciare stelline nel calcio europeo per poterne poi trarre ricche plus-valenze. Ormai quasi impossibile, invece, un approdo a Genova di Roberto Inglese: il bomber del Napoli è molto vicino al Parma, che nelle ultime ore ha battuto la concorrenza per aggiudicarsi il suo cartellino.


VUOI RESTARE AGGIORNATO SULLA SAMPDORIA? SCARICA LA NOSTRA APP!

Articolo precedente
Simic prestitoSimic saluta: è fatta per il ritorno alla Spal
Prossimo articolo
Niang FerreroNiang-Ferrero, possibile contatto in vacanza: gli scenari