La Samp fa perdere le tracce: slitta l’incontro per la cessione

ferrero cessione calciomercato
© foto Valentina Martini

La Sampdoria mischia le carte in tavola: l’incontro per la cessione rimandato ai prossimi giorni. Possibile anche il cambio di luogo

Troppi riflettori puntati addosso per la Sampdoria, che in questi giorni sta catturando l’attenzione mediatica di tutta Italia e non solo per la questione riguardante una possibile cessione al fondo statunitense York Capital Management. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Repubblica, nuovi sviluppi potrebbero portare a un cambio di programma: la cena-summit inizialmente prevista per questa sera in un noto ristorante italiano di Londra – decisiva per capire se la trattativa potrà andare avanti o salterà definitivamente – è stata rimandata. Il presidente Massimo Ferrero quest’oggi si trovava a Roma.

L’idea di rimandarla, rimanendo comunque in un orizzonte temporale breve, è maturata per provare a calmare il caos mediatico sulla cessione del club: inoltre, Gianluca Vialli – scelto come garante dal gruppo americano e con un possibile avvenire ai vertici della Sampdoria – dovrebbe ancora fare rientro nella sua abitazione londinese, dopo essere stato a Milano nella giornata di lunedì per ritirare un premio.

Per questo motivo, la nuova location scelta dalle parti sarebbe niente meno che New York, dove la York Capital ha il suo quartier generale. Appuntamenti a parte, lo scoglio più grande da superare resta ancora la forbice tra domanda e offerta, attualmente molto ampia: Ferrero chiede 180 milioni di euro per un passaggio di mano della Sampdoria – in ogni caso non sotto i 140 milioni – e gli acquirenti sono saliti finora “soltanto” a 90 milioni, dopo essere partiti da un’offerta di 70.


VUOI RESTARE AGGIORNATO SULLA SAMPDORIA? SCARICA LA NOSTRA APP!