Sampdoria-Crotone, Kownacki scaccia i paragoni: «Voglio essere me stesso»

Kownacki Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

L’attaccante della Sampdoria festeggia il primo gol in Serie A, ma non vuol sentire parlare di Schick e Lewandowski

La manita mostrata dalla Sampdoria al Crotone porta la firma di un giocatore che farà parlare molto di sé. Dawid Kownacki esulta per la vittoria e il primo gol in Serie A, replicando quello realizzato all’esordio in Coppa Italia contro il Foggia, ma scaccia ogni paragone. E manda un messaggio al tecnico Marco Giampaolo: «Sono molto felice per il primo gol in Serie A, sono un attaccante ed è molto importante per me farne il più possibile. Ero a conoscenza della forza della Sampdoria, ha ottimi giocatori e pensiamo solamente a vincere, anche se non è facile perché ci sono tante partite da disputare in stagione. Dopo Linetty ho segnato io, è difficile che Bereszynski potrà fare lo stesso. È un difensore molto bravo, posso dire di essere fortunato a giocare con loro. Non importa quanti minuti gioco, cerco sempre di sfruttare ogni possibilità che l’allenatore mi concede. Nuovo Schick? È un gran giocatore, ma io voglio essere Kownacki. Per me è importante essere me stesso».