Connettiti con noi

News

Sampdoria, non c’è due senza tre: ma ora D’Aversa deve cambiare

Pubblicato

su

Sampdoria, Roberto D’Aversa schiera per la terza volta consecutiva la stessa formazione iniziale: non accadeva dal 2016. Ora costretto a cambiare

Roberto D’Aversa, per la terza volta consecutiva, ha schierato il medesimo undici iniziale. La Sampdoria si è affiata a Emil Audero in porta. Bartosz Bereszynski e Tommaso Augello terzini, Omar Colley e Maya Yoshida centrali. In mezzo Adrien Silva, Morten Thorsby. Sugli esterni Antonio Candreva e Mikkel Damsgaard. In attacco Fabio Quagliarella e Ciccio Caputo.

Undici che fa bene non si cambia. Pareggio contro l’Inter, vittoria contro l’Empoli, scontato schierarli anche contro il Napoli. Peccato che in vista della Juventus, il tecnico della Sampdoria sarà costretto a cambiare qualcosa. Al netto degli infortunati, già ai box e che non recupereranno per la trasferta allo Stadium, il tecnico darà un turno di sosta ad Adrien Silva, forse a Morten Thorsby e potrebbe cambiare sistema di gioco per far riposare anche Fabio Quagliarella. Difficili cambi sugli esterni dove le alternative sono poche.