Connettiti con noi

News

Sampdoria, Ferrero si aumenta lo stipendio: tutti i compensi del CdA

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Dal verbale del CdA, tenutosi lo scorso 17 dicembre, emergono dettagli sui compensi di Ferrero e degli altri membri

A quanto riporta il Secolo XIX, dal verbale del CdA tenutosi il 17 dicembre 2020 emergono novità riguardo ai compensi di Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, e degli altri consiglieri. Le deleghe attribuite al patron doriano salgono a 38 e il suo stipendio annuo lordo è pari a 1.4 milioni di euro (rispetto ai 1.14 dello scorso esercizio) di euro a fronte di un risparmio sulle spese di consulenza e ai quali vanno aggiunti altri 80 mila euro come emolumenti per la sua presenza in CdA.

LEGGI ANCHE – Calciomercato Sampdoria: tutte le trattative di mercato

I compensi per gli altri consiglieri, Fiorentino e Profiti, ammontano a 20 mila euro lordi. Castanini ha rinunciato alla sua quota al pari di Vidal, al quale per viene però riconosciuto un compenso di 100 mila euro lordi per le sue deleghe. Vidal ha assorbito il compito di tenere i rapporti con tutti gli organismi sportivi dalla Figc alla Fifa. Sempre in tema di deleghe a Profiti e Castanini sono state attribuite le deleghe a rappresentare la Sampdoria davanti alle amministrazioni governative regionali e comunali, enti pubblici, infrastrutture inerenti alle questioni dello stadio.

Advertisement

News

Advertisement