Connettiti con noi

Focus

La difesa può ancora migliorare: da chi ripartirà la Sampdoria

Pubblicato

su

parma sampdoria

Terminato anche questo campionato, sono ore di riflessione in casa Sampdoria: il punto sulla difesa che verrà

La Sampdoria termina in bellezza il suo campionato, conquistando il nono posto in classifica e racimolando ben 52 punti, obiettivo fissato già parecchie settimane fa dall’ormai ex tecnico Claudio Ranieri. Altalenante il rendimento della difesa nella prima parte del torneo, salvo poi trovare la giusta continuità in questo finale.

Difficilmente, però, tutti i pezzi della retroguardia blucerchiata torneranno ad incastrarsi anche la prossima stagione: tante le voci sul futuro di Omar Colley e Bartosz Bereszynski, i migliori per prestazioni e numeri nella massima serie, ma non è escluso che uno dei due possa rimanere. Il terzino polacco è stato designato come capitan futuro nel momento in cui Fabio Quagliarella uscirà di scena. Diverso il discorso per Lorenzo Tonelli e Maya Yoshida, principali indiziati per prendersi le chiavi del reparto nella Serie A 2021/2022: l’esperienza del giocatore nipponico unita alle qualità dell’ex Empoli sono in grado di garantire solidità al resto del gruppo. Nessun dubbio anche su Tommaso Augello, una delle note più liete della gestione Ranieri. Un percorso lunghissimo iniziato già lo scorso anno, superando Nicola Murru nelle gerarchie ed attirando su di sé anche gli occhi del ct Roberto Mancini. Discorso simile anche per Alex Ferrari, che attende una nuova chance dopo due stagioni decisamente travagliate, ma che ha ancora tanto da migliorare.

Advertisement